Mercoledì 20 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. II, 27 febbraio 2007, n. 4438)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza in giunzione irrogativa di sanzione amministrativa, la lettura del dispositivo all'udienza di discussione, prescritta dall’articolo 23 della legge 24 novembre 1981 n. 689, risponde all'esigenza di ancorare il momento dell'immodificabilità della decisione alla data dell'udienz...
Condividi
27/Febbraio/2007
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. II, 26 febbraio 2007, n. 4387)
Le disposizioni di cui all'art. 97 del codice della strada, relative alle formalità necessarie per la circolazione dei ciclomotori, mirano a garantire il valore certificatorio del contrassegno di identificazione del veicolo, a...
Condividi
(Corte di Appello Civile di Venezia, 26 febbraio 2007, n. 230)
Qualora in sede di appello venga attribuita ad un conducente la totale responsabilità nella causazione di un sinistro stradale, nel precedente giudizio dichiarata nella misura del 70%, il predetto conducente deve essere condannato...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 22 febbraio 2007, n. 4168)
La questione della mancata traduzione del verbale di contestazione di violazioni del codice della strada redatto in lingua italiana all'interno della provincia di Bolzano nella madrelingua - tedesca - dell'opponente, non è...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 22 febbraio 2007, n. 4172)
In materia di circolazione stradale, la «carreggiata» a norma dell’art. 3 del codice della strada, è la parte della strada destinata alla marcia dei veicoli, sia essa a doppio senso di circolazione o a senso unic...
Condividi
(Corte Costituzionale, Ord. 20 febbraio 2007, n. 46
È manifestamente infondata, in riferimento agli artt. 3 e 24 Cost., la questione di legittimità costituzionale dell’art. 204-bis, comma 1, D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), introdotto dall&rsq...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 16 febbraio 2007, n. 3647)
In tema di opposizione a sanzione amministrativa, in mancanza di contestazione della violazione, l'impugnazione della cartella esattoriale ha funzione «recuperatoria» del mezzo di tutela che la parte non ha potuto a suo t...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 14 febbraio 2007, n. 3338)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, il verbale di contestazione che non sia stato impugnato dal destinatario nè mediante ricorso giurisdizionale innanzi al giudice di pace nè mediante ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 9 febbraio 2007, n. 2872)
La facoltà, per i conducenti muniti di patente internazionale rilasciata da Stato estero, di guidare autoveicoli della stessa categoria per la quale è valido quel documento, è riconosciuta solo ai conducenti stranier...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 8 febbraio 2007, n. 2760)
L'ordinanza prefettizia di condanna al pagamento delle sanzioni pecuniarie per infrazioni al codice della strada (cfr. art. 18 legge 24 novembre 1981 n. 689) può essere emessa dal vice Prefetto vicario anche senza l'espres...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 8 febbraio 2007, n. 2762)
In tema di opposizione a verbale di contravvenzione per violazione dell'obbligo di guida con gli occhiali annotato sulla patente, la produzione in giudizio di un certificato medico, già esibito all'atto della contestazione...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 5 febbraio 2007, n. 2484)
In tema di sanzioni amministrative comminate per violazioni del codice stradale, l'art. 148, undicesimo comma, del codice della strada, punisce il sorpasso dei veicoli fermi o in lento movimento, ogni qual volta esso comporti l'i...
Condividi
(Giudice di Pace Civile di Palermo, 2 febbraio 2007)
Gli ausiliari del traffico, nella specie dipendenti delle società di gestione dei parcheggi. Non possono accertare la violazione del divieto di sosta sul marciapiede anche se limitrofo all’area data loro in concessione a men...
Condividi
(Giudice di Pace di Nocera Inferiore, 1 febbraio 2007, n. 524)
La notificazione degli estremi di violazione al Codice della strada affidata dall'ufficio cui appartiene l'agente accertatore all'agenzia privata concessionaria a norma dell'art. 29 codice postale ed eseguita dai dipenden...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 ottobre 2005, n. 20873)
 In materia di violazioni dei limiti di velocità stabiliti dal codice della strada a mezzo apparecchiature elettroniche, la contestazione immediata deve essere effettuata quando è possibile in relazione al...
Condividi
(Giudice di Pace Civile di Brindisi, 3 febbraio 2006, n. 92)
 E’ nullo il verbale di contestazione della violazione di cui all’art.. 7, commi 1, lett. f) e 15 c.s., per aver lasciato un’autovettura in sosta a pagamento mediante ticket (c.d. grattino) con titolo di p...
Condividi
(Trib. Civ. Roma, sez. XII, 8 novembre 2005, n. 24093)
Il pedone che in violazione dell’art. 190, secondo comma, c.d.s. abbia attraversato la carreggiata quasi al centro di due attraversamenti pedonali, uno ad 80 metri da una parte e un altro 35 metri dal punto d’i...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 2 dicembre 2004, n.46823)
Integra il reato di cui all’art. 483 c.p. (falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico), la falsa denuncia di smarrimento di una targa automobilistica, dovendosi la stessa considerare come destinat...
Condividi
(Cass. pen., sez. III, 27 ottobre 2004, n.41775)
  L’attività di custodia di autoveicoli e motoveicoli in sequestro non configura attività di realizzazione e gestione di discarica, in quanto detti beni non sono destinati all’abbandono, sempre che non s...
Condividi
(Tar Puglia, sez. Bari, 13 gennaio 2005, n. 513 )
 E’ illegittimo e deve, pertanto, essere annullato, il provvedimento di revoca dell’assegnazione di spazio riservato per la sosta di autovettura adibita al trasporto di persona invalida, titolare del relat...
Condividi
Pagine: 1 2