Domenica 19 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(G.d.p. civ. di Sestri Ponente, 30 luglio 2004, n. 461)
In base al combinato disposto degli artt. 142, comma 6, c.d.s. e 234, comma 1, c.p.p., è illegittima la rilevazione dell’eccesso di velocità mediante Trafficolpol poiché tale apparecchio non registrando la totalità dell’evento, ma soltanto, in via effimera, la velocità del mezzo, ma garantisce la durevolezza ...
Condividi
30/Luglio/2004
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 luglio 2004, n. 32920)
In tema di responsabilità colposa per morte o lesioni derivanti da incidenti stradali, deve escludersi che l’obbligo di osservanza della distanza di sicurezza tra veicoli in marcia, previsto dall’art. 149, comma 1, ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 luglio 2004, n. 32970)
In caso di eventi dannosi che colpiscano gli utenti di una strada pubblica in conseguenza di situazioni di pericolo cui l’ente proprietario non abbia provveduto a porre rimedio, eliminandole o adeguatamente segnalandole, può...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 luglio 2004, n. 32931)
In tema di omicidio colposo dovuto a perdita di controllo della guida di un autoveicolo, qualora venga addotta dall’imputato, a spiegazione del fatto, la tesi difensiva del malore improvviso – da intendersi come riconducibile...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 luglio 2004, n. 32961)
Lo stato di ebbrezza del conducente di veicoli può essere accertato e provato con qualsiasi mezzo, e non necessariamente, né unicamente, attraverso la strumentazione e la procedura indicate nell’art. 379 del regolamen...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 20 luglio 2004, n. 31662)
Il giudice penale non ha giurisdizione quando un fatto costituente illecito amministrativo venga portato alla sua cognizione senza quando un fatto costituente illecito amministrativo venga portato alla sua cognizione senza connessione og...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 20 luglio 2004, n. 13445)
In tema di responsabilità civile derivante da circolazione dei veicoli, ai sensi dell’art. 2054, primo comma, c.c. l’onere per il conducente di un veicolo di fornire la prova di aver fatto tutto il possibile per evitar...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 20 luglio 2004, n. 13449)
In materia di circolazione stradale, la disciplina legale delle precedenze da osservare nei crocevia estende la sua efficacia vincolante nei confronti dei conducenti su tutta la relativa area, e non è pertanto necessario accertare...
Condividi
(Cass. Pen. Sez. IV, 16 luglio 2004, n. 31333)
In tema di guida in stato di ebbrezza, il cosiddetto alcooltest costituisce atto di polizia giudiziaria urgente ed è indifferibile ex art. 354, comma terzo, c.p.p., cui il difensore può assistere ai sensi del successivo art...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 15 luglio 2004, n. 13127)
In tema di sanzioni pecuniarie per infrazioni alle norme sulla circolazione stradale, il termine per impugnare in sede giurisdizionale il verbale di accertamento, trattandosi dell’esperimento di un rimedio alternativo al ricorso am...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 14 luglio 2004, n. 13087)
In base all’art. 14 del codice stradale, l’ente proprietario della strada ha l’obbligo di provvedere alla manutenzione, gestione e pulizia della sede stradale e delle sue pertinenze, per assicurare la sicurezza degli utenti della strada,...
Condividi
(Trib. Civ. di Foggia, sez. dist. di Cerignola, 7 luglio 2004, n. 163)
Poiché i ciclomotori non sono omologati per il trasporto di terzi, neppure le polizze assicurative possono coprire questo tipo di condotta contra legem. Ne consegue che un danno alla persona del trasportato è irrisarcibile dall’assicuraz...
Condividi
Pagine: 1