Domenica 19 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., Sez. IV, 26 maggio 2004, n. 24079)
La condotta del guidatore che ostruisce la carreggiata stradale (tanto più se a rapido scorrimento), ponendosi di traverso, non interrompe il nesso di casualità in ordine agli eventi collisivi verificatisi a causa della condotta colposa (per eccessiva velocità o mancato rispetto della distanza di sicurezza) dei conducenti dei veicoli ...
Condividi
26/Maggio/2004
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. V, 20 maggio 2004, n. 23670
La apposizione, sul libretto di circolazione, della falsa impronta  della Motorizzazione civile, volta a far apparire adempiute le formalità di revisione integra i reati di cui agli artt. 476, 482 e 469 c.p. e non anche la fa...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 7 maggio 2004, n. 21774)
Il conducente che compia manovra di immissione nel flusso della circolazione, in condizioni di mancata o scarsa visibilità del tratto della sede stradale e dei veicoli sulla stessa sopraggiungenti, ha l’obbligo di farsi assi...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 4 maggio 2004, n. 8425)
In tema di sanzioni amministrative per violazione del codice della strada, l’impossibilità materiale della contestazione immediata, dichiarata nel verbale di accertamento della violazione del divieto di sosta, non pu&ogra...
Condividi
Nota: I soci Asaps, interessati a ottenere il testo delle massime qui riportate, possono richiederle all’indirizzo sede@asaps.it, indicando il proprio nome e co...
Condividi
Pagine: 1