Sabato 19 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Tribunale Catanzaro, sez. II civile, sentenza 29 marzo 2012)
In caso di scontro tra veicoli, l'accertamento in concreto della colpa di uno dei conducenti non comporta, di per sé, il superamento della presunzione di colpa concorrente dell'altro, all'uopo occorrendo che quest'ultimo fornisca la prova liberatoria, ovvero la dimostrazione di essersi uniformato alle norme sulla circolazione e a qu...
Condividi
30/Luglio/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Tribunale di Torino, sez. III, 26 marzo 2012, n. 2124)
Nel caso di violazione al Codice della strada accertata con i dispositivi di rilevamento a distanza ex art. 4 L. n. 168/02, il verbale non gode di fede privilegiata, in quanto i fatti ivi descritti non avvengono sotto la diretta percezio...
Condividi
(GdP di Palermo, 6 aprile 2012)
In materia di circolazione stradale, la «carreggiata», ex art. 3 c.s., è la parte della strada destinata alla marcia dei veicoli, sia essa a doppio senso di circolazione o a senso unico, non coincidente con la porzione...
Condividi
(Tribunale Caltanissetta, sentenza 13 giugno 2012)
Non sussiste il reato di oltraggio a pubblico ufficiale laddove l’offesa, se pur rivolta a più soggetti con la qualifica di pubblici ufficiali, è connotata dall’assenza di altre persone che hanno assistito al fa...
Condividi
(Ordinanza Tribunale Milano, 7 giugno 2012)
Visti gli atti e rilevato che: - il fatto non costituisce reato difettando l’elemento soggettivo (l’indagato si è volontariamente sottoposto alle precedenti misurazioni ed è plausibile che non si sia sottoposto all’ultima per ragioni di salute così come documentato)...
Condividi
Pagine: 1