Sabato 05 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cassazione Civile, SS.UU., 29 aprile 2015, n. 8620)
Nell'ampio concetto di circolazione stradale ex art. 2054 c.c. è compresa anche la posizione di arresto del veicolo, sia in relazione all'ingombro da esso determinato sugli spazi addetti alla circolazione, sia in relazione alle operazioni eseguite in funzione della partenza o connesse alla fermata, sia ancora con riguardo a tutte le operazi...
Condividi
20/Maggio/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
19/05/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. II, sentenza 27/05/2015 n. 22093)
da altalex.com 1. La questione e la statuizione. – 2. La videoripresa privata quale prova atipica – 3. Legittimità (e utilizzabilità) delle videoriprese private e inviolabilità del domicilio. &...
Condividi
11/05/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 10 aprile 2015, n. 7191)
In sede di accertamento e liquidazione dei danni conseguenti a sinistro stradale anche i danni non patrimoniali debbono essere dimostrati, quanto meno con riferimento a presunzioni, per giustificare l'attribuzione del risarcimento. N...
Condividi
05/05/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, del 26 Marzo 2015, n. 6095)
L'art. 2051 c.c. prevede la prova liberatoria del caso fortuito e la Cassazione, con sentenza della terza sezione civile, 26 marzo 2015, n. 6095, ritiene che il getto di sassi dal cavalcavia ad opera di ignoti integri un caso fortuit...
Condividi
Pagine: 1