Lunedì 30 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., sez. II, 02 settembre 2015, n. 17440)
L’attività di videosorveglianza, pure nell’ipotesi in cui sia svolta in assenza di registrazione, comporta la raccolta ed il trattamento dell’immagine di una persona, che ricade sotto la definizione di “dato personale”. Pertanto, sui negozianti che intendano usufruire di sistemi di videosorveglianza, ricade l’one...
Condividi
30/Ottobre/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
27/10/2015 Corte di Cassazione
La comunicazione effettuata presso il difensore di fiducia anziché presso il domicilio dell'imputata non è di per sé inidonea ad assolvere le proprie funzioni
Con la sentenza numero 41815 depositata il 19 ottobre 2015 (qui sotto allegata) la Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi in materia di irregolarità della notifica. In particolare i giudici, in conformità a...
Condividi
26/10/2015 Corte di Cassazione
Per la Cassazione parcellizzare la domanda in due distinte cause è abuso del diritto
Avvocati e danneggiati: attenzione! La Cassazione ha recentemente ricordato che per il risarcimento dei danni subiti sia alle cose che alla persona a seguito di un unico fatto illecito non è possibile proporre due distinte azioni....
Condividi
(Cas. Pen., sez. V, 6 agosto 2015, n. 34406)
La Suprema Corte, sez. V Penale, con sentenza del 8 giugno - 6 agosto 2015, n. 34406 affronta uno dei tanti casi di diffamazione realizzati a mezzo Internet dimostrando una particolare fiducia nei moderni mezzi di accertamento del reato ...
Condividi
07/10/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 4 agosto 2015, n. 34090)
Il principio di diritto enunciato dalla Cassazione penale, nella sentenza n. 34090/2015, si compendia nella massima: “in tema di guida sotto l'influenza dell'alcool (art. 186 C.d.S., comma 2, lett. b)), ai fini della sostit...
Condividi
Pagine: 1