Lunedì 30 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cas. Pen., sez. Unite, 24 novembre 2015, n. 46624)
Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con le pronunce del 24 novembre 2015, nn. 46625 e 46624, hanno affrontato due interessanti questioni: “se la circostanza aggravante prevista dall'art. 186, comma 2-bis, cod. strad., in riferimento al reato di guida in stato di ebbrezza, sia applicabile anche al rifiuto di sottoporsi all'accertament...
Condividi
14/Dicembre/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
04/12/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 22 settembre 2015, n. 18611)
La Terza Sezione della Cassazione, con sentenza 22 settembre 2015, n. 18611 chiarisce che il danno esistenziale e il danno morale meritano una valutazione autonoma rispetto al danno biologico, e ribadisce l’incongruità di un...
Condividi
25/11/2015 Corte di Cassazione
(Cas. Pen., sez. IV, 12 ottobre 2015, n. 40957)
Con la sentenza di condanna o di patteggiamento deve sempre essere disposta la confisca del veicolo, anche quando quest'ultimo è in comproprietà. E' quanto emerge dalla sentenza della Quarta Sezione Penale della Cor...
Condividi
(Cass. Civ., sez. Un., 27 luglio 2015, n. 15689)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, l’opposizione giurisdizionale, nelle forme previste dalla L. 24 novembre 1981, n. 689, artt. 22 e 23 ha natura di rimedio generale esperibile, salvo espressa previsione contraria, contro tutti i provvedimenti sanzionatori...
Condividi
(Cass., Sez. Un., 27 luglio 2015, n. 15690)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, l'opposizione giurisdizionale, nelle forme previste dagli artt. 22 e 23 della legge 24 novembre 1981, n. 689, ha natura di rimedio generale esperibile, salvo espressa previsione contraria...
Condividi
06/11/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 14 ottobre 2015, n. 20620)
La sentenza n. 20620 resa dalla Terza Sezione della Suprema Corte il 14.10.2015 consegna interessanti spunti di riflessione in ordine alla risarcibilità del c.d. “pregiudizio da fermo tecnico”. L’arresto &egr...
Condividi
02/11/2015 Corte di Cassazione
Per la Cassazione, la conoscenza dello stato dei luoghi, situati nei pressi dell'abitazione, non permette di addebitare i danni al Comune per la scarsa manutenzione
Scende dall'auto nei pressi di casa, ma inciampa in una buca sul manto stradale provocandosi gravi lesioni. Non aiutano le condizioni di scarsa visibilità a causa dell'ora notturna e il fatto che la buca fosse coperta...
Condividi
02/11/2015 Corte di Cassazione
(Cas. Pen., sez. VI, 14 ottobre 2015, n. 20767)
Si delinea il danno biologico se la vittima, nel lasso di tempo intercorrente tra l’evento ed il decesso, ha coscienza del sopraggiungere della morte. Così ha disposto la Corte di Cassazione, che  è tornata a...
Condividi
30/10/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 02 settembre 2015, n. 17440)
L’attività di videosorveglianza, pure nell’ipotesi in cui sia svolta in assenza di registrazione, comporta la raccolta ed il trattamento dell’immagine di una persona, che ricade sotto la definizione di “dat...
Condividi
27/10/2015 Corte di Cassazione
La comunicazione effettuata presso il difensore di fiducia anziché presso il domicilio dell'imputata non è di per sé inidonea ad assolvere le proprie funzioni
Con la sentenza numero 41815 depositata il 19 ottobre 2015 (qui sotto allegata) la Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi in materia di irregolarità della notifica. In particolare i giudici, in conformità a...
Condividi
26/10/2015 Corte di Cassazione
Per la Cassazione parcellizzare la domanda in due distinte cause è abuso del diritto
Avvocati e danneggiati: attenzione! La Cassazione ha recentemente ricordato che per il risarcimento dei danni subiti sia alle cose che alla persona a seguito di un unico fatto illecito non è possibile proporre due distinte azioni....
Condividi
(Cas. Pen., sez. V, 6 agosto 2015, n. 34406)
La Suprema Corte, sez. V Penale, con sentenza del 8 giugno - 6 agosto 2015, n. 34406 affronta uno dei tanti casi di diffamazione realizzati a mezzo Internet dimostrando una particolare fiducia nei moderni mezzi di accertamento del reato ...
Condividi
07/10/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 4 agosto 2015, n. 34090)
Il principio di diritto enunciato dalla Cassazione penale, nella sentenza n. 34090/2015, si compendia nella massima: “in tema di guida sotto l'influenza dell'alcool (art. 186 C.d.S., comma 2, lett. b)), ai fini della sostit...
Condividi
29/09/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., SS.UU., 21settembre 2015, n. 15573)
La sentenza n. 15573/2015 (Cassazione civile, SS.UU.) in commento pone definitivamente la parola fine alla querelle, che invero pareva ormai da tempo risolta, circa la giurisdizione applicabile in ordine alle impugnazioni di provvediment...
Condividi
29/09/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, 16 settembre 2015, n. 37606)
Il caso preso in esame dalla sentenza della Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16 settembre 2015, n. 37606, vedeva un uomo, alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza, non fermarsi ad un posto di blocco, co...
Condividi
23/09/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., SS.UU., 07 settembre 2015, n. 17685)
“L’espressa introduzione dell’ipotesi legislativa dell’infortunio in itinere non ha derogato alla norma fondamentale che prevede la necessità non solo della “causa violenta” ma anche della &ldqu...
Condividi
18/09/2015 Corte di Cassazione
di Girolamo Simonato*
La Corte di Cassazione, sezione IV Penale, con la sentenza n. 36887/15, depositata in data 11 settembre 2015, ha ribadito alcune tesi giurisprudenziali sull’uso dei famaci capaci di alterare gli esiti dell’alcooltest...
Condividi
16/09/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 30 luglio 2015, n. 16181)
Il nuovo Codice delle Assicurazioni ha introdotto una novità rilevante prevedendo l'azione diretta del terzo trasportato, danneggiato a seguito del sinistro stradale, nei confronti dell'impresa assicuratrice del veicolo. L...
Condividi
15/09/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 03 aprile 2015, n. 14040)
La sentenza in commento qualifica come peculato d’uso la condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di pubblico servizio,  il quale  utilizzi a scopo personale l’auto di servizio. In materia di util...
Condividi
15/09/2015 Corte di Cassazione
L’esito dell’etilometro è chiaro, quindi è inutile che l’uomo dica di aver bevuto solo analcolici: questi prodotti, difatti, seppur in misura minima, contengono comunque alcol. Logica e prudenza avrebbero ...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4