Mercoledì 27 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., Sez. IV, 30 gennaio 2012, n. 3566)
La previsione di cui all’art. 116, comma tredicesimo ultima parte, c.d.s., configura una circostanza aggravante e non un’ipotesi autonoma di reato, con la conseguenza che il giudice deve procedere al giudizio di comparazione e, nel caso di ritenuta equivalenza delle attenuanti - o anche di prevalenza - deve applicare la sola pena pecuniaria st...
Condividi
30/Gennaio/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
27/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, 27 gennaio 2012, n. 3343)
Il reato di ubriachezza in un militare - il cui obiettivo è di assicurare il regolare svolgimento di un determinato servizio cui il militare sia stato specificamente preposto - è integrato quando il militare medesimo, impeg...
Condividi
26/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, 26 gennaio 2012, n. 3313)
Sussiste il concorso materiale delle contravvenzioni previste dagli artt. 186 e 187 c.d.s. nel caso in cui il soggetto si ponga alla guida di un veicolo sotto l’influenza sia dell’alcool che di sostanze stupefacenti. (Cass. P...
Condividi
25/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. II., 25 gennaio 2012, n. 1040)
In tema di violazione dell’art. 23 del codice della strada, che sanziona l’affissione non autorizzata di manifesti pubblicitari lungo le strade, è tenuto al pagamento della sanzione, in solido con l’autore materi...
Condividi
31/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez.II, 21 dicembre 2011, n. 28053)
(omissis) Con ricorso tempestivamente depositato presso la cancelleria del Giudice di pace di Treviso, omissis proponeva opposizione avverso il omissis con il quale il Prefetto di Treviso, in data 30 giugno 2004, aveva disposto la sosp...
Condividi
30/01/2012 Corte di Cassazione
Commento di Ugo Terracciano
L'ente pubblico non può recintare e segnalare tutti i boschi, indipendentemente dalle loro dimensioni e peculiarità concrete. Lo ha ribadito la Cassazione con la sentenza 6 ottobre 2010, n. 20758 (conforme: Cass. 21 nov...
Condividi
30/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez.II, 22 dicembre 2011, n. 28397)
(omissis) FATTO E DIRITTO 1. Con ricorso depositato il 7 aprile 2005 presso la cancelleria del Giudice di pace di Alcamo omissis  proponeva opposizione avverso la cartella esattoriale n. 00000 emessa dalla omissis  p...
Condividi
30/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, 13 ottobre 2011, n. 21194)
Contro le sanzioni amministrative dipendenti da violazioni del codice della strada è competente il giudice indicato dalla legge come competente per materia e per valore, e pertanto, per quanto attiene alla contestazione di un prov...
Condividi
27/01/2012 Corte di Cassazione
Commento di Ugo Terracciano
Dopo aver mancato la precedenza e cagionato un incidente con feriti, se ne era andata senza nemmeno lasciare il nome o un recapito. La ragazza in motorino cui aveva tagliato la strada, alzatasi dopo esser caduta, aveva avvicinato l’automobilista. Lei – la signora alla guida - si era preoccupata di chiederle come stava e...
Condividi
Non c’è concorso di colpa se l’incidente è stato provocato dalla vittima con un comportamento illegittimo ed imprevedibile. La decisione, emanata dalla Corte d’Appello di Palermo è stata di recent...
Condividi
26/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, 9 gennaio 2012, n. 30)
Ritenuto che il consigliere designato ha depositato, in data 19 settembre 2011, la seguente proposta di definizione, ai sensi dell'art. 380 bis c.p.c.: "Il Giudice di pace di Caserta, con sentenza del 29 settembre 2003, in accoglimento dell'opposizione proposta il 1 luglio 2003...
Condividi
26/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ, sez. II, 8 novembre 2011, n. 23212)
Anche senza lo scontrino l’accertamento effettuato tramite telelaser risulta legittimo. Sono valide, quindi, le multe per superamento dei limiti di velocità rilevato da tale strumento...
Condividi
25/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. VI, 24 ottobre 2011, n. 38167)
Il Supremo Collegio, con la sentenza 24 ottobre 2011, n. 38167, esamina ed individua quali siano i criteri in base ai quali sia possibile rendere operativa la circostanza attenuante prevista dall'art. 73 comma V del d.p.r. 309/90. ...
Condividi
23/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez.IV, 22 novembre 2011, n. 43019)
Con sentenza in data 14 aprile 2008 il Tribunale di Trieste in composizione monocratica, all’esito di dibattimento, dichiarava B. S. colpevole del reato di inosservanza dell’obbligo di fermarsi ex art. 189, co 6, del codice della strada e concessegli le attenuanti generiche lo condannava alla pena ritenuta di giustizia, applicando al B. la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente per anni uno...
Condividi
20/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez.II, 22 dicembre 2011, n. 28394)
Con ricorso del 7 novembre 2005, depositato in pari data, il sig. omissis proponeva opposizione, dinanzi al Giudice di pace di Genova, avverso il verbale di accertamento n. 000000 elevato dalla Polizia Municipale di Genova in data 6 novembre 2005, con il quale era stata contestata a suo carico la violazione di cui all'art. 218 comma 6 del codice della strada...
Condividi
18/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 28 dicembre 2011, n. 29388)
"E’ da escludere che la collaborazione tecnica, prestata da privati agli organi di polizia preposti all'accertamento e contestazione degli illeciti stradali, ne infici la legittimità ed affidabilità, allorqua...
Condividi
18/01/2012 Corte di Cassazione
di Ugo Terracciano
Due autotreni si tamponano. Arriva un’autovettura che non riesce a sua volta ad evitare l’impatto. Secondo la donna alla guida tutta la responsabilità doveva ascrivesi ai conducenti dei mezzi pesanti che avevano provocato il sinistro e non lo avevano nemmeno segnalato...
Condividi
17/01/2012 Corte di Cassazione
di Ugo Terracciano
La Polizia Municipale di La Spezia lo aveva multato per avere svoltato a sinistra senza tenersi il più possibile vicino al margine sinistro della carreggiata. Non si trattava semplicemente di un comportamento irregolare: in questo modo aveva un motociclo che proveniva da tergo...
Condividi
16/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez.IV, 14 settembre 2011, n. 34074)
1. Con sentenza del 14/7/2010 il G.U.P. del Tribunale di Chieti, in sede di udienza preliminare, dichiarava non luogo a procedere nei confronti di C. C., perché il fatto non sussiste, per il delitto di cui all’art. 589 c.p...
Condividi
13/01/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez.III, 29 settembre 2011, n. 19884)
Con la sentenza ora impugnata per cassazione la Corte d’appello di Roma ha parzialmente riformato la prima sentenza che, riconosciuto il concorso casuale della vittima trasportata nella misura del 33% per mancato uso della cintura di sicurezza, ha condannato la U. A. a pagare alla C. una somma di danaro a titolo di risarcimento dei danni...
Condividi
Pagine: 1 2