Lunedì 25 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., sez. I, 18 novembre 2009, n. 44165)
In tema di responsabilità civile da circolazione stradale, la norma di cui alla L. n. 90 del 1969, art. 1, e quella di cui all’art. 18, stessa Legge, per l’esercizio della tutela con azione diretta, norme trasfuse nel D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, artt. 122 e 144 (codice delle assicurazioni) contengono il riferimento non all’art. 1900 c.c. (...
Condividi
30/Gennaio/2010
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
29/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, 5 febbraio 2009, n. 5029)
La prova del dolo del tentato omicidio può essere tratta da una serie di elementi sintomatici ritenuti utili, secondo le regole di esperienza e l’id quod plerumque accidit, per la individuazione della direzione te...
Condividi
29/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. Tributaria, 19 gennaio 2010, n. 725)
In tema di contenzioso tributario l’acquisizione d’ufficio dei documenti necessari per la decisione costituisce una facoltà discrezionale, attribuita alle commissioni tributarie dall’art. 7 terzo comma...
Condividi
28/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 27 gennaio 2010, n. 1688)
Con riferimento al cosiddetto danno da fermo tecnico subito dal proprietario dell’autovettura danneggiata a causa della impossibilità di utilizzarla du­rante il tempo necessario alla sua riparazione, è ...
Condividi
27/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass.Pen., sez. IV, 16 dicembre 2009, n. 48004)
È legittima la multa per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, dell’automobilista con occhi rossi e lucidi e poi risultato positivo a successive analisi biologiche ciò anche se il giorno dell’...
Condividi
26/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 30 ottobre 2009, n. 23085)
In tema di violazioni al codice della strada, l’invito dell’autorità a presentarsi negli uffici di polizia per esibire in originale un documento, ai fini dell’accertamento delle predette violazioni, no...
Condividi
25/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 14 dicembre 2009, n. 26173)
L’emissione di cartella esattoriale in pendenza di ricorso al prefetto avverso il verbale di accertamento di violazione al codice stradale (art. 203 cod. strada) è illegittima per mancanza di esecutività di...
Condividi
25/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 9 luglio 2009, n. 28231)
Non è configurabile il dolo eventuale ma soltanto la colpa, sia pure connotata da particolare gravità (a prescindere dalla possibile sussistenza della specifica aggravante costituita dalla previsione dell’e...
Condividi
25/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 20 gennaio 2010, n. 928)
In tema di sanzioni in caso di identificazione del trasgressore successiva alla violazione, qualora l’interessato, a seguito di un cambio di domicilio, abbia provveduto alla tempestiva comunicazione della variazione anag...
Condividi
24/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 28 dicembre 2009, n. 27414)
In tema di violazioni del codice della strada, le condizioni che in caso di rilevamento della velocità a mezzo di apparecchiatura tipo autovelox consentono la contestazione differita dell’infrazione non ricorrono nella d...
Condividi
23/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 24 dicembre 2009, n. 27325)
Il vigile urbano  è legittimato ad irrogare sanzioni anche al di fuori del territorio di competenza. Infatti , anche se, in linea di principio, la competenza degli addetti ai corpi di polizia municipale non può...
Condividi
22/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 18 dicembre 2009, n. 26736)
In tema di violazioni del codice della strada, qualora non sia possibile la contestazione immediata dell’infrazione, al trasgressore (ed ai soggetti con questo obbligati in solido al pagamento della sanzione amministrati...
Condividi
21/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass.Civ., sez. II, 4 dicembre 2009, n. 25676)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, per contestare le affermazioni contenute in un verbale proveniente da un pubblico ufficiale su circostanze oggetto di percezione sensoriale, e come tal...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II del 15 gennaio 2010, n. 534)
Non è legittima la sanzione elevata nelle ore notturne all’autista che, sebbene non ne ricorressero i presupposti, abbia guidato utilizzando contemporaneamente i fari fendinebbia con i fari anabbaglianti. Questo po...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 8 gennaio 2010, n. 171)
Con specifico riferimento all’apparecchiatura denominata "telelaser", debitamente omologata, è ingiustificata la tesi volta ad escludere che l’accertamento della velocità, con riferimento ad un singolo dete...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass.Civ., sez. II, 11 gennaio 2010, n. 232)
In caso di sanzione irrogata all’autista che parla al telefonino senza l’ausilio dell’auricolare, la sanzione accessoria della decurtazione dei punti non può essere applicata al proprietario dell&rsquo...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., Sez. IV, del 20 ottobre 2009, n. 40587)
"Il convincimento espresso dai giudici del merito si pone altresì in assoluta sintonia con i principi enunciati da questa Corte nella specifica materia di investimenti di bambini che possono così sintetizzarsi: il conducent...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 24 dicembre 2009, n. 27343)
La sospensione della patente all’automobilista che abbia provocato un incidente mortale, è una misura cautelare accessoria e trova giustificazione nella necessità di impedire nell’ immediato, prima an...
Condividi
20/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., Sez. II, 9 dicembre 2009, n. 25769)
E’ immune dai vizi la sentenza del Giudice di merito quando essa spiega che l’intervallo intercorrente fra l’accensione del giallo al rosso deve ritenersi sufficiente, tenuto conto che lo stesso era da commis...
Condividi
12/01/2010 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., n. 24248 del 17 novembre 2009)
L’art. 384 reg. C.d.S., lett. b) contempla non qualsiasi ipotesi di mancato rispetto del segnale costituito dalla luce rossa di un semaforo, bensì soltanto quella dell’attraversamento di un incrocio in prese...
Condividi
Pagine: 1 2