Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 28/01/2004

AGRIGENTO, IL BILANCIO DELLA POLIZIA STRADALE: DIMINUISCONO LE INFRAZIONI MA NON I MORTI. LE CIFRE DI UN ANNO IN TRINCEA.

AGRIGENTO, IL BILANCIO DELLA POLIZIA STRADALE:
DIMINUISCONO LE INFRAZIONI MA NON I MORTI. LE CIFRE DI UN ANNO IN TRINCEA.
(ASAPS) AGRIGENTO ‚ La prima causa díincidente? Ma è ovvio: la velocità. è questo il "succo" dei dati diffusi dalla Sezione Polizia Stradale di Agrigento relativi al lavoro svolto nel corso del 2003. Un anno intenso, che porta alcune importanti considerazioni. Nella provincia insulare che si affaccia sui templi, sono ancora troppi i centauri senza casco e troppe le persone in auto senza cintura. Lo dimostrano le cifre snocciolate nel corso della consueta rassegna illustrata alla stampa dal dottor Calogero La Porta, dirigente della Polizia Stradale agrigentina: 3.007 centauri privi della protezione più elementare e 1.476, tra conducenti e passeggeri, con la cintura slacciata. Si pensi che gli agenti della Polstrada hanno sequestrato qualcosa come 2.700 fra ciclomotori e motoveicoli. I dati mostrano un preoccupante tasso di trasgressione che non si ferma qui: si pensi infatti che alcune tra le violazioni più ricorrenti (110) sono il mancato uso dei fari nelle ore notturne, mentre 724 carte di circolazione sono state ritirate per mancata revisione periodica. Al ritiro dei "libretti" fanno eco le 59 patenti di guida ritirate per guida in stato di ebbrezza, mentre 182 sono state sospese dal Prefetto dopo le segnalazioni pervenute dalla direzione provinciale della specialità. Nel caso della guida in stato di ebbrezza il dato ricalca quello dello scorso anno, ma a preoccupare il dirigente La Porta e i suoi più stretti collaboratori è la sempre più giovane età del trasgressore "tipo". Molti tra loro hanno esagerato con auto e moto, causando 48 sinistri per gravi violazioni alle norme comportamentali. Alla fine, in soli sei mesi, la Stradale di è tenuta 5.684 punti, decurtati ai patentati incorsi nei controlli. E se da una parte diminuisce il numero complessivo di incidenti, ad Agrigento muoiono sempre in troppi. (ASAPS)
Mercoledì, 28 Gennaio 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK