Venerdì 24 Giugno 2022
area riservata
ASAPS.it su

Napoli, investe 3 persone tra Volla e Cercola: muore un anziano. Fermato un 29enne

Un furgone per tre volte ha travolto dei passanti ed è fuggito: prima una 40enne a Volla, poi nella stessa strada, ma a Cercola, ha investito una donna di 47 anni, e un uomo di 71 anni, in seguito deceduto in ospedale

Napoli - Un uomo di 29 anni è stato fermato perché sospettato di aver investito tre persone con il suo furgone in due luoghi diversi nel Napoletano. Una delle vittime, un uomo di 71 anni è deceduto in ospedale, altre due donne non sono in gravi condizioni. 

Il sospetto è stato portato nella caserma dei Carabinieri di Cercola. Gli agenti credono che sia lui il conducente che a bordo di un furgone Fiat Doblò bianco ha investito una donna di 40 anni in via Verdi a Volla, poi una donna di 47 anni e l'uomo di 71 anni nella stessa strada a Cercola, in viale del Progresso

I tre pedoni investiti sono stati portati all'Ospedale del Mare di Napoli, ma il 71enne non ce l'ha fatta, è morto in rianimazione dopo aver subito una operazione chirurgica. Poco dopo l'allarme i carabinieri hanno trovato il furgone nel rione De Gasperi a Ponticelli, quartiere della zona orientale di Napoli. In seguito hanno individuato e intercettato il soggetto gravemente sospettato, un 29enne napoletano la cui posizione è al vaglio, d'intesa con l'autorità giudiziaria. Gli agenti stanno visionando alcuni filmati. Uno di questi video è già arrivato sui social network.

Nel filmato, dalle immagini molto forti e violente, il furgone viene ripreso mentre arriva ad alta velocità, e devia per travolgere una donna che sta camminando lungo la strada. Francesco Emilio Borrelli, il consigliere regionale Europa Verde in Campania, su Twitter ha pubblicato il video scrivendo: "è stato fatto il tiro al bersaglio con vittime innocenti. La situazione appare sempre più fuori controllo".

da quotidiano.net

 


Gira per strada troppa gente che non sta bene.  Specie col caldo. Possono derivare poi tragedie. (ASAPS)

Lunedì, 20 Giugno 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK