Mercoledì 08 Febbraio 2023
area riservata
ASAPS.it su
Incidenti Bambini 13/06/2022

Tragedia a Messina, bimbo di 2 anni muore investito dall’auto del padre

Tragedia ieri sera dopo le 23 a Messina: un bambino di due anni è morto dopo essere stato travolto dall’auto del padre in un complesso condominiale di Bordonaro.

La prima ricostruzione dei fatti
Secondo una prima ricostruzione, la famiglia era tornata a casa a bordo della vettura. Il padre sarebbe sceso per aprire il garage. Pare che un altro dei bambini abbia involontariamente spostato il cambio, l’auto si sarebbe mossa travolgendo il bambino di due anni che era davanti la vettura. L’impatto è stato fatale per la povera vittima.

Indagine dei carabinieri coordinati dalla Procura di Messina
Sul posto sono intervenuti i carabinieri che indagano coordinati dalla Procura di Messina.

A marzo una tragedia analoga a Favignana
Nello scorso mese di marzo una analoga tragedia si era verificata a Favignana. Un nonno 75enne effettuando una manovra di retromarcia nel cortile dell’abitazione del figlio, non si è accorto della presenza del nipote di due anni e lo ha accidentalmente investito. Il piccolo è deceduto poco dopo presso il presidio ospedaliero dell’isola a causa ferite riportate.

La corsa dai medici e le prime cure per cercare di salvare il piccolo investito sono state vane. Purtroppo le condizioni erano gravissime e non c’è stato nulla da fare.

Inchiesta della Procura di Trapani
Come detto, il piccolo è stato subito soccorso e condotto dai familiari presso il presidio ospedaliero dell’isola. Mentre si stava già disponendo il trasferimento a Trapani per essere portato in ospedale è però deceduto a causa delle gravi ferite riportate.

La Procura di Trapani ha avviato una inchiesta, ma ha deciso di non sottoporre il corpicino del bambino ad autopsia, disponendo la restituzione della salma genitori. I funerali del piccolo, che si chiamava Libero Parisi, sono stati celebrati il 17 marzo a Cava dè Tirreni, città di origine della mamma del bambino.

I social inondati di messaggi di cordoglio
I social sono inondati di messaggi di cordoglio: “Un bimbo bellissimo”, “Vita ingiusta”, “tragiche notizie che mai vorremmo sentire” sono solo tra i messaggi di gente più o meno comune che è stata toccata da questo tragico episodio. Giuseppe Nuschese, parroco di San Lorenzo Martire a Cava de’ Tirreni dove si sono svolti i funerali, ha detto: “Tutta la comunità si stringe con commozione alla famiglia Cammarano, per la tragica scomparsa del piccolo Libero. Non ci sono parole adatte in questo momento o risposte che servano, solo la possibilità di affidarsi al Dio della Vita, che promette Eternità anche nel dolore più profondo”.

Il sindaco: “Non dimenticheremo la sua allegria”
“Un tragico incidente ha colpito la nostra comunità – ha affermato il sindaco di Favignana, Francesco Forgione – con la scomparsa del piccolo Libero. L’amministrazione comunale e l’intera cittadinanza egadina stringono in un abbraccio i genitori Filippo e Viviana e tutti i loro cari per la tragedia che li ha colpiti. Non dimenticheremo l’allegria, la gioia e i riccioli biondi del piccolo Libero”.

da blogsicilia.it



>I dati della più grande delle tragedie stradali 21 i bambini investiti e uccisi dal 2015 a marzo 2022 durante le manovre nei cortili o aie        
18 i piccoli investiti dai genitori, nonni e parenti e 3 da estranei

>Osservatorio ASAPS
Incidenti ai bambini sulle strade 2021
29 morti (18 maschi e 11 femmine), 12 in meno rispetto al 2020 -29,3%
14 bambini erano trasportati in auto (48,3%), 9 erano ciclisti, 4 pedoni e 1 sulla moto
Da 11 a 13 anni la fascia più colpita con 13 vittime, 10 nella fascia da 0 a 5 anni, 6 decessi da 6 a 10 anni
Il maggior numero di bambini, 21, ha perso la vita sulle strade statali e provinciali, 7 nelle strade urbane e 1 nelle autostrade


Un'altra tragedia assurda. Un bambino travolto e ucciso dalla vettura del padre in manovra.
Il bambino secondo l'Osservatorio ASAPS è la 15esima piccola vittima della strada nel 2022. Sono 22 i bambini vittime di manovre con l'auto di genitori o parenti  dal 2015.

Lunedì, 13 Giugno 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK