Lunedì 04 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Ragazze morte in A28, l'imprenditore bulgaro è a casa: domiciliari e braccialetto elettronico

Il 61enne è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale plurimo, fuga e omissione di soccorso

Ragazze morte nell'incidente della A28, il gip Giorgio Cozzarini ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari per l'imprenditore bulgaro Dimitre Traykov. Il provvedimento è stato notificato questa mattina, l'uomo dovrà indossare il braccialetto elettronico. Ieri l'imprenditore 61enne, arrestato con l'accusa di omicidio stradale plurimo, fuga e omissione di soccorso, nel corso dell'udienza di convalida si era avvalso della facoltà di non rispondere. Di fronte al Gip Giorgio Cozzarini l'indagato era rimasto in silenzio.

Tragedia in A28, imprenditore ai domiciliari

Il Gip di Pordenone ha accolto parzialmente le richieste della difesa. Secondo la Procura esiste pericolo di fuga, in considerazione delle cospicue disponibilità economiche dell'indagato e dei suoi contatti con la Bulgaria, di cui è originario. Una decisione che desta molte polemiche, data la gravità dell'incidente e la fuga dell'imprenditore, trovato poi a casa ubriaco. Nei giorni scorsi la rabbia e il dolore per la perdita della figlia, Jessica Fragasso, erano stati espressi chiaramente dal padre, Alain, in un'intervista:  «Se non ottengo giustizia giuro che mi sparo in testa», aveva dichiarato (trovate QUI il servizio completo). «Se a lui non gli fanno niente - ha dichiarato nel servizio di Antenna3 - io domani prendo la macchina mi ubriaco e vado a sbattere, tanto non mi fanno niente: io voglio giustizia per mia figlia, per mia nipote e per le due bambine che sono rimaste senza mamma e che stanno ancora lottando per la vita».

>Ha ucciso le due ragazze sull'A28 con il suv, l'imprenditore bulgaro era già stato condannato per guida in stato di ebbrezza

da ilgazzettino.it


NO NON CE LA POSSIAMO FARE...
Il pluriomicida è già a casa agli arresti domiciliari. Col braccialetto elettronico. Cosa che lo affliggerà tanto... No no ce la possiamo davvero fare. E’ scandaloso che un soggetto che ubriaco (recidivo e già condannato per guida in stato di ebbrezza) ha ammazzato due giovanissime ragazze e ferito gravemente due bambini con una possibile condanna per Omicidio stradale teorica fino a 18 anni, dopo pochi giorni sia già tranquillo sul divano a vedere il Festival di Sanremo, mentre due famiglie sono distrutte. A loro la totale solidarietà dell’ASAPS. Siamo senza parole.

Venerdì, 04 Febbraio 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK