Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 25/11/2021

Italiani imprudenti alla guida, Biserni (Asaps): “Continuano a dirci che gli agenti sulle strade non servono”

Giordano Biserni, presidente Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale), è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Riguardo all’inchiesta dell’Anas sui comportamenti degli italiani alla guida

“L’inchiesta dell’Anas è molto interessante e conferma quello che avevamo visto anche qualche anno fa con il nostro monitoraggio –ha affermato Biserni-. Ancora non si è capita l’importanza di talune situazioni. Il 30% non usa le cinture anteriori, è un dato altissimo rispetto a quelli degli altri Paesi europei. Il 50% non fissa adeguatamente il seggiolino del proprio bambino, questo è molto grave. Le tematiche della sicurezza stradale ora sono state narcotizzate dall’avvento del covid, ma lo erano anche prima, non ci sono più grandi campagne come fu in passato per l’uso del casco. Non c’è il controllo necessario per interrompere questa sequela di atteggiamenti disinvolti. E’ inutile fare tante sanzioni se poi uno ha la certezza che se non usa le frecce o le cinture di sicurezza non lo controlla nessuno. Continuano a dirci che gli agenti sulle strade non servono, che si fa tutto a distanza, ma chi può rilevare se uno usa il cellulare alla guida o non indossa le cinture? Lo scorso anno hanno chiuso una decina di distaccamenti della Polizia stradale proprio nei tratti più pericolosi. Io quando giro ne vedo pochissime di pattuglie operative sulle strade”.

Fonte: Radio Cusano Campus

da iltabloid.it

Giovedì, 25 Novembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK