Sabato 02 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Droga 12/11/2021

Fermato con mezzo chilo di hashish: alla vista dei carabinieri butta la droga dal finestrino

Per giustificare la fuga ha tentato di spiegare che, avendo fatto serata a Milano e bevuto più del lecito, temeva l’eventuale controllo con etilometro

Durante un posto di controllo all’uscita del casello autostradale di Fidenza, il capo equipaggio della pattuglia del radiomobile della Compagnia di Fidenza ha intimato l’alt a una Polo, unica vettura in transito. Il conducente ha rallentato, come per fermarsi per poi all’improvviso, ripartire a tutta velocità tentando di scartare il militare il quale, per evitare l’impatto, si è dovuto letteralmente gettare a terra. In pochi istanti la “gazzella” è all’inseguimento del mezzo che, nel frattempo, aveva preso la direzione di Soragna. Poco oltre il cavalcavia dell’autostrada i militari hanno intuito il motivo di quella fuga: qualcosa di scuro è volato dal finestrino anteriore destro della vettura in fuga, finendo fuori strada. Decidendo di rimandare le ricerche, hanno raggiunto e affiancato i fuggitivi in poco tempo, in prossimità della rotonda della “città del freddo”.

Vistosi ormai braccato, il conducente ha desistito e si è fermato. Per giustificare la fuga ha tentato di spiegare che, avendo fatto serata a Milano e bevuto più del lecito, temeva l’eventuale controllo con etilometro. Ottenuti i rinforzi, mentre venivano effettuati tutti i controlli di rito, i militari sono tornati sul luogo dove avevano visto volare qualcosa dal finestrino. Non è stato facile, a causa del buio e della pendenza di quel terreno, in prossimità del cavalcavia autostradale, inoltre il “pacco” era stato gettato da una macchina lanciata a grandi velocità, rotolando lontano e disfacendosi in parte.

In seguito a una minuziosa ricerca con le torce il vero motivo della fuga è stato palesato: mezzo chilo di hashish in 5 panetti, avvolti come di consueto in cellophane e nastro adesivo. La perquisizione domiciliare dei due ragazzi, entrambi fidentini e appena maggiorenni, con qualche precedente specifico di poco conto a consentito il sequestro di un etto di marijuana già essiccata e la somma di oltre 2.000 euro. I due giovani sono stati dichiarati in arresto per possesso di stupefacenti ai fini di spaccio e l’autista, avendo quasi investito il carabiniere, sarà accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale. Con il sequestro della scorsa notte i Carabinieri di Fidenza, nel solo 2021, hanno già sottratto al mercato illecito circa 7 kg di sostanze proibite.

 

da parmatoday.it


Intercettato al casello di Fidenza (PR). Pensava di farla franca lanciando nella notte e in fuga la “roba” dal finestrino. Gli è andata male. (ASAPS)
Venerdì, 12 Novembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK