Mercoledì 25 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Bologna, ciclista ubriaco fermato dai carabinieri: Sangiovese nella borraccia

Il quarantunenne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e segnalato alla prefettura perché in possesso di una dose di hashish

Impossibile non pensare a che cosa sarebbe successo se nel leggendario passaggio della borraccia tra Coppi e Bartali al Tour del ‘52 al posto dell’acqua ci fosse stato mezzo litro di Barbera o di Chianti. D’altronde non doveva avere delle grandi pretese sportive il 41enne pizzicato ubriaco in sella alla sua bici, dove per non restare senza sostegno alcolico durante la pedalata aveva piazzato la sua borraccia piena di Sangiovese nostrano. L’uomo, che per i suoi precedenti era stato privato della patente, è stato notato dai carabinieri di Ozzano mentre percorreva la statale. Senza riuscire a mantenere una traiettoria dritta per colpa di quel particolare integratore che aveva scelto per migliorare la sua performance. Nemmeno la pedalata assistita di cui era dotato il mezzo lo aveva salvato da questa andatura sbilenca. E così al controllo dei militari, increduli alla vista della singolare “bevanda energetica” portata nella borraccia, è risultato ben oltre la soglia di tasso alcolico consentita, arrivando a 1,61 g/l. Gli uomini dell’Arma lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, oltre a segnalarlo alla prefettura perché possessore di una dose di hashish.

da corrieredibologna.corriere.it


Un modo originale di rinfrescarsi. “... Al controllo dei militari, increduli alla vista della singolare “bevanda energetica” portata nella borraccia, è risultato ben oltre la soglia di tasso alcolico consentita, arrivando a 1,61 g/l. Gli uomini dell’Arma lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza.”(ASAPS)
 

Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK