Domenica 24 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Grave incidente tra Mirano e Dolo: morto un bambino, ferita una ragazzina

I due minorenni, di nazionalità tedesca, viaggiavano su una delle due auto coinvolte nel tratto compreso tra il casello di Mirano-Dolo e la A4

Un gravissimo incidente, che ha coinvolto due auto, è avvenuto poco dopo le 20.00 di venerdì 3 settembre al chilometro 2 dell’autostrada A57-Tangenziale di Mestre, in direzione Milano: un bambino di 5 anni è morto dopo essere stato trasferito in ospedale, ferita in modo grave un’altra minore, entrambi di nazionalità tedesca, che viaggiavano a bordo di una delle due auto convolte. Il sinistro si è verificato, per cause al vaglio della polizia stradale di Mestre, nel tratto compreso tra il casello di Mirano-Dolo e il bivio con la A4.

 

 

I rilievi sul posto

Sul posto, oltre alla Polstrada, sono intervenuti i vigili del fuoco, il Suem-118, il Soccorso meccanico e il personale di Concessioni Autostradali Venete in servizio di assistenza e presegnalazione, coordinato dal Centro Operativo di Mestre. Al momento, a causa dei mezzi incidentati in carreggiata e delle operazioni di soccorso, viene consigliata l’uscita a Mirano-Dolo per chi viaggia in direzione Milano.

 

Un altro incidente in autostrada A4

In precedenza, poco dopo le 18.00, un incidente aveva coinvolto più veicoli al km 370 della A4, sempre in direzione Milano. Il sinistro, avvenuto nel tratto di A4 compreso tra il bivio con la A57 e Padova Est, non aveva provocato feriti, ma lunghe code che erano arrivate ad interessare anche il tratto iniziale di A57 dove è avvenuto il secondo più grave incidente.

da corrieredelveneto.corriere.it


Secondo l’Osservatorio ASAPS il bambino è la 22esima piccola vittima della strada nel 2021. Sono già 14 i bambini morti in incidenti stradali in questa estate. Ovviamente nessuno ne ha parlato. Solo l'ASAPS pubblica questi tristissimi numeri. Sostieni la voce libera della sicurezza stradale.

Lunedì, 06 Settembre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK