Martedì 18 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su

di Lorenzo Savastano*
Veicolazione di un “Mandato di arresto” tramite canali di polizia europea ed internazionale
Adempimenti di polizia giudiziaria e orientamenti della giurisprudenza

L’esecuzione da parte della polizia giudiziaria di un mandato di arresto emesso da un’Autorità Giudiziaria non nazionale e successivamente circuitato in canali informativi di law enforcement, è un atto delicato che incide significativamente su un fascio di diritti costituzionalmente garantiti del target. Data la rilevanza della materia, a “guidare” l’operato degli organi di polizia nel caso concreto sono intervenute, nel tempo, una serie di preziose (e recentissime) pronunce della Corte di Cassazione

 

1. Mandato di cattura internazionale: simulazione di uno scenario operativo.
Roma, pieno centro, un pigro martedì sera di metà luglio. La pattuglia impegnata al posto di controllo sta eseguendo un ordinario controllo su tre persone presenti a bordo di un’autovettura. Nessuna criticità palese. Tuttavia, richiesti i documenti di identificazione ai tre soggetti e declinate le loro generalità ai colleghi in collegamento dalla sala operativa, emerge un’evidenza informativa inattesa...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 240


Un altro prezioso contributo su una materia delicata e non sempre conosciuta. Un articolo a cura di Lorenzo Savastano Ufficiale della Guardia di Finanza. Da il Centauro n.240. (ASAPS)

Lunedì, 16 Agosto 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK