Lunedì 20 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 13/07/2021

Isoradio
Ascolti in netto calo. Meno 25% nel primo semestre. L’emittente purtroppo ha dedicato meno spazio alla sicurezza stradale

Il recente cambio di programmazione di Isoradio che ha accantonato larga parte degli spazi dedicati alla sicurezza stradale comprese le belle campagne “Motivi di sicurezza e La strada è di tutti" con testi scritti da ASAPS (Lorenzo Borselli e Giordano Biserni) non è piaciuto al pubblico. Le molto discutibili rubriche che poco o nulla hanno a che vedere con la mobilità e che vanno ad imitare quello che già  fanno altre emittenti sono state bocciate con un durissimo e ineguagliato calo degli ascolti,  pari a un meno 25%! Solo qualche tempo fa Iso sfiorava un milione di ascoltatori giornalieri ora è scesa a 616.000.
Ci auguriamo che la direzione ripensi la programmazione e si ricordi che Isoradio, come da contratto Rai - Governo, è una emittente di servizio dedicata alla mobilità e sicurezza stradale. La concretezza di altre emittenti la sta schiacciando verso livelli bassissimi di ascolto. È ora di invertire subito la rotta, per evitare che la storica emittente radiofonica diventi una frequenza  per pochi e irrilevante in termini di ascolti. (ASAPS)

 

 

Martedì, 13 Luglio 2021
stampa
Tag: Editoriali.
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK