Sabato 24 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 15/06/2021

Assalto al portavalori, spari e fiamme in autostrada: cosa è successo ieri sull’A1

L’allarme è scattato verso le 20, nel territorio compreso tra Modena e San Cesario sul Panaro, nei pressi della località Valsamoggia. Corsie bloccate da due tir, spari, automobilisti minacciati con la pistola e auto incendiate, ma qualcosa è andato storto e il colpo è fallito. Ed ora è caccia ai banditi.

Un assalto a un portavalori, con spari, esplosioni, auto incendiate, che però è fallito e fortunatamente non ha provocato feriti. È successo tutto intorno alle 20,20 di ieri sera sull'Autostrada del Sole, nel territorio compreso tra Modena e San Cesario sul Panaro, trasformatasi per qualche momento in uno scenario di guerra. All'altezza del km 178, nei pressi della località Valsamoggia, diversi uomini armati a volto coperto hanno tentato la rapina al blindato. I malviventi hanno dato fuoco ad alcune auto dopo aver minacciato con pistola gli automobilisti facendoli scendere, mettendo dei chiodi sulla carreggiata per fermare il traffico e lo stesso furgone. Hanno anche costretto due camionisti a intraversare i mezzi, in modo da costringere il portavalori fermarsi e il traffico a bloccarsi. Testimoni hanno sentito alcune esplosioni e alcuni spari. In quegli istanti viene fatto levare in volo anche l'elicottero del 118, con le ambulanze di supporto. Le persone che si trovavano sul posto hanno cercato di trovare un riparo abbandonando i propri mezzi e fuggendo lontano dalla zona della rapina. Sono stati momenti di panico che, fortunatamente, si sono conclusi senza morti né feriti.

>VIDEO

Rapina fallita, malviventi in fuga, traffico impazzito

Tuttavia qualcosa nel piano dei rapinatori è andato storto e alla fine sono fuggiti, secondo fonti di polizia, a mani vuote, e le ricerche sono in corso, anche nel territorio bolognese. Sul posto sono arrivate la squadra mobile e la polizia stradale di Modena. L'A1 è rimasta a lungo bloccata in entrambe le direzioni, e l'emergenza si è protratta per molte ore. Sul sito di Autostrade per l'Italia è stato consigliato per tutta la sera di non entrare in quel tratto di strada, proprio per evitare ulteriore problemi al traffico. I rilievi della Polizia stradale e le testimonianze sia dei vigilanti che erano a bordo del mezzo blindato, sia degli automobilisti e dei camionisti che sono stati minacciati dalla banda, saranno determinanti per ricostruire nel dettaglio la dinamica dell'assalto e per raccogliere elementi per individuare i colpevoli.

da fanpage.it

 

>Assalto al portavalori sull’A1: banditi in fuga, spari e autostrada bloccata
corriere.it


Un problema molto serio che si ripete a cadenze frequenti. Questa è una vera e propria guerriglia... qui ha agito un gruppo armato almeno di 15-20 persone e determinato. Per fortuna non ci sono state vittime o feriti.  Una domanda. Quale singola pattuglia sarebbe stata in grado di affrontare un gruppo criminale di questa portata? Nessun agente della Stradale è addestrato ad affrontare questo tipo di minaccia. Ma potremmo essere smentiti.  E comunque anche se fossero addestrati un paio di agenti, con la pattuglia più vicina a 40 km di distanza, cosa potevano fare?? (ASAPS)

Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK