Giovedì 17 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su

OSSERVATORIO CICLISTI: I DATI DI APRILE E DEL PRIMO QUADRIMESTRE 2021
57 i ciclisti morti sulle strade italiane, in calo rispetto ai 69 del 2019 ma in aumento rispetto ai 50 del 2018

L'Osservatorio Ciclisti dell'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale ASAPS ha evidenziato nel mese di aprile 13 decessi tra i ciclisti, come a marzo 2021. Il numero è in calo rispetto ai 22 dell'anno 2019 e ai 17 del 2018, mentre i dati consolidati del 2020 non sono stati ancora comunicati da ACI e Istat. Da inizio anno sono così 57 i ciclisti morti sulle strade italiane, in calo rispetto ai 69 del 2019 ma in aumento rispetto ai 50 del 2018.

Ad aprile 2021 ASAPS ha contato 11 uomini e 2 donne che hanno perso la vita, 12 di cittadinanza italiana e uno straniero. Purtroppo sono stati due i minorenni che hanno perso la vita in questo mese, un 13enne a Lentini in Sicilia e la 17enne Silvia Piccini, atleta deceduta mentre si allenava vicino a San Daniele del Friuli. Gli ultra 60enni sono stati 6, categoria molto a rischio sulle strade quando utilizza la bicicletta. In 7 casi i veicoli investitori erano delle autovetture, in 2 casi degli autocarri, in un caso è avvenuto a causa di un motociclista, che è poi risultato anche aver assunto sostanze stupefacenti prima di essersi messo alla guida. In tre casi sono state accertate cadute autonome dei ciclisti che hanno portato al decesso degli utenti stessi. In questo mese il maggior numero di morti lo si è avuto in Emilia Romagna e in Lombardia (3 morti), seguite dal Piemonte e la Sicilia (2), chiudono Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Toscana con un morto.

Come abbiamo detto, da inizio 2021 sono 57 i ciclisti deceduti sulle strade italiane, 50 uomini e 7 donne, 47 italiani e 10 stranieri. Quattro erano minorenni e ben 27 avevano più di 60 anni, quasi la metà del totale. In ben 6 sinistri mortali, gli autori sono fuggiti in modo criminale, lasciando il ciclista a terra, senza prestare soccorso. Le regioni più a rischio nel primo quadrimestre del 2021, contraddistinto da numerose limitazioni nella mobilità a causa della pandemia, sono l'Emilia Romagna con 14 decessi - un morto ogni quattro accade sulle strade di questa regione in cui sono decine di migliaia gli utilizzatori quotidiani del veicolo a due ruote più ecologico in circolazione - seguita dalla Lombardia con 9 morti, Piemonte 7, Sicilia 5, Puglia 4, Campania, Abruzzo, Lazio, Toscana rispettivamente con 3, Veneto e Friuli Venezia Giulia con 2, chiudono Marche e Sardegna con un ciclista deceduto.
 

>ANALISI CICLISTI DECEDUTI AL 30 APRILE 2021



 


Puntuale il report dell'Osservatorio ASAPS sugli incidenti fatali dei ciclisti nei primi 4 mesi del 2021.

Lunedì, 17 Maggio 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK