Mercoledì 23 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su

a cura dell'Avv. Rosa Bertuzzi
Danno ambientale. Legittimazione alla costituzione di parte civile nel procedimento per reati ambientali

(Cass. Sez. III n. 8795 del 4 marzo 2021)

In tema di reati ambientali, a seguito dell'entrata in vigore dell'art. 318, comma 2, lett. a), D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, spetta soltanto allo Stato, e per esso al Ministro dell'Ambiente, la legittimazione alla costituzione di parte civile nel procedimento per reati ambientali, al fine di ottenere il risarcimento del danno ambientale di natura pubblica, in sé considerato come lesione dell'interesse pubblico e generale all'ambiente; tutti i soggetti diversi dallo Stato, singoli o associati, comprese le Regioni e gli altri enti pubblici territoriali, possono esercitare l'azione civile in sede penale, ai sensi dell'art. 2043 cod. civ., per ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, ulteriori e concreti, conseguenti alla lesione di diritti particolari, diversi dall'interesse pubblico alla tutela dell'ambiente, pur se derivanti dalla stessa condotta lesiva...

>Leggi l'articolo

Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK