Lunedì 27 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 28/04/2021

Agrigento
Sulla statale 640 anche a 221 chilometri orari, il telelaser "incastra" 118 automobilisti col piede pesante

Il record di velocità è stato accertato per una Ferrari, ma la Stradale ha contestato in totale 118 sanzioni: per 45 è anche scattato il ritiro della patente di guida

Che la statale 640, nel tratto raddoppiato, si trasformi spesso in un circuito di Formula uno è risaputo. Anche, e soprattutto, dai poliziotti della Stradale che sistematicamente, grazie anche al telelaser "Trucam", mettono a segno raffiche di sanzioni per eccesso di velocità. Nell'ultimo tour de force di controlli - la campagna congiunta di sicurezza stradale "Speed", promossa da Roadpol - European roads policing network, -  è stato anche accertato un record di velocità: lungo la statale Agrigento-Caltanissetta è stata immortalata una Ferrari che procedeva a 221 chilometri orari, superando di oltre 80 chilometri la velocità consentita.

Ma sono state ben 118 le contravvenzioni - per superamento dei limiti di velocità - elevate dai poliziotti della Stradale di Agrigento, che è coordinata dal vice questore Andrea Morreale. Quaranta i veicoli sanzionati perché hanno superato di oltre 40 chilometri orari i limiti di velocità imposti e 5 invece quelli che hanno superato di oltre 80 chilometri orari, fra cui appunto la Ferrari che è stato accertato sfrecciava a 221 chilometri orari.

In totale sono stati decurtati 388 punti sulle patenti, con 45 sanzioni che hanno comportato anche il ritiro della patente di guida.

I controlli contro l'eccesso di velocità sono stati effettuati sia dai poliziotti della Stradale di Agrigento che da quelli dei distaccamenti di Canicattì e Sciacca. Verifiche effettuate con il nuovo telelaser "Trucam" che è dotato di videocamera in grado di generare brevi video come prova e supporto delle infrazioni accertate.

da agrigentonotizie.it


La grande attrazione. La velocità. (ASAPS)

Mercoledì, 28 Aprile 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK