Martedì 11 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 15/04/2021

a cura dell'Avv. Rosa Bertuzzi e dott. Isacco Barbuti
Classificazione dei rifiuti e tassa sullo smaltimento - Le imprese, qualora provvedano autonomamente a conferire i propri rifiuti (es. carta, imballaggi, sfalci e potature - sono gli ex speciali assimilati agli urbani), saranno escluse dalla componente tariffaria rapportata alla quantità di rifiuti conferiti

A seguito delle modifiche al D.lvo 152/2006, introdotte dal D.lvo 3 settembre 2020, n. 116 si segnala che dal 01.01.2021, anche per effetto della classificazione dei rifiuti e, in particolare, alla categoria dei rifiuti speciali assimilati agli urbani,- oggi non più contemplata- appare possibile, per le utenze non domestiche, optare per il conferimento dei propri rifiuti urbani (più precisamente individuabili secondo l’elenco riportato nell’allegato L-quater della Parte IV del D.lvo 152/2006), a soggetti diversi dal gestore pubblico che fino ad oggi ha operato in via esclusiva.Queste utenze pertanto sono escluse dalla corresponsione della componente tariffaria rapportata alla quantità di rifiuti urbani conferiti...

>Leggi l'articolo

Giovedì, 15 Aprile 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK