Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Regolamenti , Articoli 23/02/2021

EMERGENZA COVID-19: L'UNIONE EUROPEA DECIDE ULTERIORI PROROGHE PER PATENTI, CQC E REVISIONI
a cura Ufficio Studi ASAPS

 

(ASAPS) - Il virus "Covid-19" non molla la presa e l'Unione Europea corre ai ripari in materia di trasporti e mobilità. Il Parlamento e il Consiglio Europeo lo scorso 16 febbraio hanno approvato il Regolamento UE 2021/267, già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 22 febbraio, che entra in vigore oggi 23 febbraio e che si applicherà dal 6 marzo 2021. Molte le novità che avranno ricadute anche nel nostro Paese considerato che "il regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri". Si attende perciò con urgenza la consueta circolare del Servizio Polizia Stradale per fornire le indicazioni agli organi di polizia stradale. I riferimenti riguardano patenti, carte di qualificazione del conducente, revisioni dei veicoli, carte tachigrafiche e autorizzazioni per l’autotrasporto e se in scadenza tra il 1° settembre 2020 al 30 giugno 2021, godranno di una ulteriore proroga di 10 mesi in modo retroattivo. Ma l'ulteriore novità, in caso di persistere dell'emergenza pandemica sarà quella che ogni Stato potrà chiedere alla Commissione Europea una ulteriore proroga, di massimo di sei mesi, per le scadenze di patenti, Cqc, tachigrafi, revisioni e licenze comunitarie.

Analizzando i vari articoli del nuovo Regolamento, emerge come la scadenza delle patenti di guida, viene rinviata di dieci mesi per quelle che sono scadute o scadranno dal 1° settembre 2020 al 30 giugno 2021, a partire dalla data di scadenza naturale. Per completare la partecipazione alle attività di formazione periodica da parte del titolare di una Cqc che sarebbe naturalmente scaduta tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021, i termini vengono rinviano di dieci mesi e i certificati attuali restano validi per tale periodo. Se le patenti o le Carte di qualificazione hanno già beneficiato di un rinvio, grazie al Regolamento UE 2020/698, possono ottenere un ulteriore rinvio di sei mesi, ma non oltre al 1° luglio 2021. Altra importante novità riguarda il mondo dell'autotrasporto in particolare, e i cronotachigrafi, le cui ispezioni periodiche biennali scadute o che scadranno tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021 possono essere svolte entro i dieci mesi successivi alla data di scadenza.

Le carte tachigrafiche del conducente, che sono scadute sempre tra settembre 2020 e giugno 2021 devono essere rinnovate dagli Stati membri entro due mesi dalla ricezione della richiesta di sostituzione. In questo periodo, l’autista può applicare la procedura già prevista per il furto, lo smarrimento o il danneggiamento di una carta valida, purché dimostri di avere chiesto entro quindici giorni dalla prima scadenza il rilascio della nuova carta.
E' stato previsto anche il rinvio di dieci mesi per i controlli tecnici destinati alla revisione dei veicoli industriali che si sarebbero dovuti svolgere tra il 1° settembre e il 30 giugno 2021, con conseguente proroga della validità dei relativi certificati. Analoga previsione vale per le licenze comunitarie di autotrasporto in conto terzi e per i termini relativi ai requisiti per l’accesso alla professione.
Si attende ora una circolare esplicativa da parte del Ministero dell'Interno, per mettere ulteriore ordine, nei sempre più complessi controlli su strada. (ASAPS)

>In allegato il Regolamento UE 2021/267


Ecco tutti i rinvii delle scadenze dei documenti di guida, patenti, CQC, le revisioni dei veicoli, carte tachigrafiche. ASAPS informa in tempo reale.

Martedì, 23 Febbraio 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK