Domenica 28 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

di Lorenzo Borselli*
La PAD, Polizia a Distanza: ripensare cosa sarà il Law-Enforcement del domani e predisporsi con saggezza a progettualità agli scenari futuri, analizzando gli errori del passato

(ASAPS) – Cosa resterà delle forze di polizia, come le conosciamo noi, quando questa pandemia sarà solo un ricordo?
Inizialmente, al deflagrare dell’emergenza, non c’erano solo i sanitari a soffrire della mancanza di presidi protettivi e di direttive chiare: ovvio, c’era da difendersi da un nemico nuovo. Strade deserte, città desolate, saracinesche abbassate, con agenti e militari che cercavano di proteggersi come meglio potevano.
Abbiamo dovuto rivedere tutto perché, con il terrore del contagio, ricevere una denuncia in ufficio, farsi consegnare una patente e una carta di circolazione, per non parlare delle fasi più critiche, come un arresto o un soccorso a persona, equivale ad affrontare una catena di nuovi problemi e paure, ogni volta diverse...

>Leggi l'articolo


Un altro interessante contributo di Lorenzo Borselli sulla PAD, Polizia a Distanza ... da il Centauro n.235 di gennaio. (ASAPS)

Giovedì, 04 Febbraio 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK