Martedì 17 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/01/2021

Muore stroncato da un infarto nella sua casa il comandante della Polizia Locale

Lutto a Sesto al Reghena. Carlo Orlando, 59 anni, viveva da solo nella sua abitazione di Ramuscello. A dare l'allarme sono stati questa mattina intorno alle 9.30, i vicini di casa

Stroncato da un infarto il comandante della polizia locale di Sesto al Reghena; 59 anni, Carlo Orlando viveva da solo nella sua abitazione di Ramuscello. A dare l'allarme sono

stati questa mattina intorno alle 9.30, i vicini di casa. Lo hanno visto attraverso la finestra, fermo immobile su una poltrona, e hanno capito che stava male.

Hanno sfondato una finestra con l'ascia per cercare di aiutarlo. In quel momento sono arrivati i Vigili del Fuoco di San Vito al Tagliamento che hanno avviato la rianimazione. Inutili purtroppo i soccorsi, anche del personale sanitario. Sul posto i colleghi, in lutto, e i Carabinieri di Cordovado.

È giunto il medico legale per la constatazione del decesso.

L’amministrazione comunale e la comunità di Sesto al Reghena piangono la sua improvvisa e prematura scomparsa.

A poche settimane dal sessantesimo compleanno, è stato vinto da un malore improvviso all’interno della sua abitazione a Ramuscello. Allarmati dall’impossibilità di entrare in contatto con lui, i colleghi della polizia locale si sono precipitati in via Doberdò, assieme all’emergenza sanitaria: inutili i soccorsi.

In servizio per il Comune di Sesto al Reghena dal dicembre 1991, orgogliosissimo delle origini veneziane, Orlando ha onorato la divisa che ha portato per trent’anni, unendo a una grande competenza anche doti di umanità e di empatia sia con gli utenti che con i colleghi. Lascia la compagna Marina, il fratello Giacomo, veterinario a San Donà e la sorella Maria Francesca, avvocato.

“Siamo costernati – sono le parole di un incredulo Marcello Del Zotto, sindaco della cittadina dell’abbazia – Con Carlo Orlando avevamo discusso di recente di nuovi ambiziosi progetti, nei quali stava mettendo il suo solito entusiasmo”.

“È un dolore non solo nostro – continua Del Zotto – ma anche dell’amministrazione e dei colleghi di Cordovado, con i quali la polizia locale è associata da anni e il cui corpo Orlando ha gestito con grandi capacità”.

“Lascia un vuoto incolmabile – continua Del Zotto – ma anche ricordi di un professionista serio e, prima ancora, di una persona molto acuta e spiritosa, pronto a smorzare con la parola giusta e il sorriso anche le situazioni più critiche, che spesso capitano a chi si occupa di sicurezza”.

da telefriuli.it


Le condoglianze dell’ASAPS alla famiglia di Carlo Orlando, comandante della PL di Sesto al Reghena, prematuramente scomparso.

Venerdì, 29 Gennaio 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK