Sabato 06 Marzo 2021
area riservata
ASAPS.it su

di Riccardo Matesic*
Una moto, tante storie da raccontare

40 anni fa nasceva la BMW GS800. Una moto di rottura con la tradizione stradista della casa tedesca Fu un enorme successo commerciale, che ancora oggi prosegue. 3 amici ci raccontano attraverso le loro storie, perché tanti anni fa hanno legato indissolubilmente la loro vita di motociclisti a questo modello di moto

C'è una moto che tutti voi in qualche modo conoscete. È la BMW GS, un’endurona stradale capace di viaggiare confortevolmente tanto sull’asfalto quanto sugli sterrati. Per la casa tedesca fu una moto di rottura: il motore boxer con i cilindri contrapposti non sembrava adatto al fuoristrada.
Invece, nel 1981 Hubert Auriol la portò in trionfo alla Parigi-Dakar.
Nella sua carriera la GS ha venduto oltre 800mila esemplari della versione con motore boxer, quella top di gamma. Un successo incredibile, fondato sul fatto che la bicilindrica tedesca è una moto totale vera, di quelle che fanno innamorare. E allora ecco le storie di 3 amici, che ne amano una da molti anni...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 233

 

 

Giovedì, 10 Dicembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK