Sabato 05 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 20/11/2020

Scoperto contrabbando e frode fiscale su gasolio in Puglia
da TrasportoEuropa.it

L’organizzazione sgominata dall’operazione Free Diesel della Guardia di Finanza di Lecce aveva attuato un’evasione fiscale di oltre venti milioni di euro, tra accisa, Iva e Ires, sul commercio illegale di venti milioni di litri di gasolio tra il 2014 e il 2018. L’operazione si è conclusa il 19 novembre 2020 con undici arresti, di cui tre in carcere e otto ai domiciliari, nelle provincie di Lecce e Roma. Gli arrestati sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata ai reati di contrabbando di gasolio agricolo, emissione ed utilizzo di fatture false, riciclaggio ed autoriciclaggio. Altre 53 persone sono indagate a piede libero.

L’organizzazione vendeva gasolio agevolato per l’agricoltura a scopo autotrazione a imprese di autotrasporto pugliesi. L’indagine è iniziata proprio con il pedinamento di un autocisterna carica di gasolio agricolo che venne venduto illecitamente. È seguita un’inchiesta di due anni da cui sono emerse due frodi parallele. La prima consisteva in un contrabbando di grandi quantità di gasolio agricolo e la seconda in una società cartiera che acquistava e vendeva carburante per autotrazione in totale evasione dell’Iva.

L’organizzazione aveva sede a Lecce e ha gestito due depositi di carburanti formalmente legali, tramite i quali ha venduto - evadendo accise e Iva - 25 milioni di litri di gasolio ad autotrasportatori di Lecce, Brindisi e Taranto che sapevano dell’origine illegale del prodotto. In questo modo, la banda ha guadagnato oltre tredici milioni di euro. Per farlo, usava il nome d’imprese agricole inesistenti e prive dei libretti Utenti Motori Agricoli, che acquistavano formalmente il gasolio, che in realtà andava sui camion dei trasportatori.


da TrasportoEuropa.it

 


L’organizzazione sgominata dall’operazione Free Diesel della Guardia di Finanza di Lecce aveva attuato un’evasione fiscale di oltre venti milioni di euro, tra accisa, Iva e Ires. (ASAPS)

Venerdì, 20 Novembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK