Sabato 05 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Addio a Nestore Morosini, penna del Corriere e grande amico dell’ASAPS dalla prima ora

(ASAPS) Forlì, 18 novembre 2020 – Non c’è un modo che non sia retorico per dare una notizia di questo genere. Nestore Morosini, il nostro grande amico, ci ha lasciato. Lo abbiamo scoperto sfogliando le pagine del Corriere della Sera e siamo rimasti senza fiato. Sì, perché la nostra amicizia con Nestore andava avanti dai primi anni ’90, quando la sua penna di poco più che cinquantenne aveva iniziato a scrivere di noi, delle nostre battaglie, delle nostre riflessioni. Ne aveva condiviso la spinta ideologica, aveva sposato la nostra causa. Ci leggeva ogni giorno, ci sosteneva con la sua iscrizione, si confrontava con noi, intavolando lunghe chiacchierate telefoniche con Giordano Biserni, con cui scambiava pareri via mail o anche semplici saluti con Whatsapp. Non è cosa da poco, sapete? Perché Nestore, uomo dei motori caldissimi degli anni ’70 e ’80, quelli di Gilles Villeneuve e Niki Lauda, Jody Scheckter e Clay Ragazzoni, Ronnie Peterson e Patrick Tambay, parlava con Enzo Ferrari di velocità, di circuiti e di tutto quel mondo sportivo ancora eroico. E poi il calcio, con la “sua” Inter, il suo blog, i suoi libri, la sua instancabile passione per lo scrivere. Nestore era una specie di guru, un vecchio saggio della penna che non mancherà solo a noi. Avevamo già messo da parte la nostra agenda, che lo scorso anno non abbiamo realizzato, facendolo diventare quasi furioso. “Avete sbagliato!” ci aveva detto e noi abbiamo cercato di rimediare mettendola di nuovo in testa alle nostre priorità per il 2021. Purtroppo, non possiamo rimediare, perché il Covid non perdona, soprattutto se si è colpevoli di non essere più giovani. Alla compagna Ivana, a tutti quelli che gli volevano bene, il nostro abbraccio più forte. Grazie Nestore, amico dalla prima ora. Ti vogliamo bene. Ciao… (ASAPS)


Ci ha lasciato un grande giornalista ma soprattutto un grande amico dell’ASAPS dalla prima ora.
Ciao Nestore, grazie, grazie di cuore per tutto. Quest’anno l’agenda la manderemo ad Ivana. Un abbraccio.
Giordano

Mercoledì, 18 Novembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK