Mercoledì 12 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Da Diogene.it
Si scrive ASAPS,si legge sicurezza stradale.
Ecco come sostenerla

L’anno prossimo ASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale) compirà 30 anni!

Infatti l’Associazione è nata nel 1991 per iniziativa di alcuni appartenenti alla Specialità  di Forlì, Ravenna, Faenza e Cesena, con l’intento di approfondire, da parte dei professionisti del settore, i temi legati alla Sicurezza sulle strade. Era l’epoca delle sanguinose “stragi del sabato sera”.

Oggi ASAPS è divenuta in Italia il simbolo stesso dell’impegno a favore della Sicurezza Stradale, (è stata anche promotrice della legge sull’Omicidio stradale) conta oltre 20mila soci tra tutte le forze di Polizia e tra la gente comune, è presente in tutti gli uffici ed i comandi della Polizia Stradale ed in molti della Polizia Locale, con una struttura di oltre 600 tra referenti provinciali e responsabili periferici.

I suoi Osservatori (Prateria stradale, Contromano, Pedoni, Incidenti fine settimana, aggressioni alle divise ecc.) costituiscono una fonte preziosa di dati e considerazioni, a disposizione dei cittadini e delle istituzioni. Sono stati inoltre realizzati diversi testi destinati alla diffusione della conoscenza e della cultura della Sicurezza Stradale, affrontando argomenti anche complessi con un linguaggio diverso, comprensibile da tutti.

Il Centauro, rivista ufficiale dell’Associazione, con una tiratura di oltre 15.000 copie, è diventata un vero e proprio faro: i temi che tratta vengono dibattuti nelle aule governative, i media nazionali e locali vengono spinti a ricerche e inchieste, si moltiplicano tesi di laurea ed elaborati scientifici che citano il periodico dell’ASAPS alla stregua dei più autorevoli giornali scientifici.

Per sostenere l’Associazione è possibile iscriversi. Per maggiori informazioni, potete cliccare sul seguente link: https://www.asaps.it/93-Iscrizioni/286-Iscrizione_o_Rinnovo

da diogene.news

Venerdì, 13 Novembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK