Sabato 16 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Alcoltest: prove inutilizzabili se l'apparecchio non è in regola
studiocataldi.it

Il Tribunale di Bologna assolve l'imputato per insussistenza del fatto. Prove etilometriche inutilizzabili in caso di irregolarità dell'apparecchiatura. Onere della prova sulla pubblica accusa
Va assolto, per insussistenza del fatto, l'imputato per guida in stato di ebbrezza in presenza di irregolarità nel certificato di omologazione dell'etilometro, tenuta lacunosa del libretto metrologico, obsolescenza e dell'apparecchio utilizzato e inadempimenti in ordine alla visita primitiva e alle visite periodiche a cui lo stesso deve essere sottoposto...
 
>Continua a leggere su studiocataldi.it

 

di Lucia Izzo

 


 

La funzione dell'etilometro, in relazione alla guida in stato di ebbrezza, è di stabilire in quale fascia di alcolemia rientri il guidatore. Un ragionevole dubbio potrebbe esserci se la misurazione fosse a cavallo delle soglie stabilite e non si fosse certi dell'accuratezza della misurazione. Ma con un'alcolemia lontana dalle soglie o peggio ancora notevolmente superiore è ragionevole ritenere che una minore approssimazione non comprometta lo scopo della misurazione. Qualsiasi analisi o test ha una soglia di errore ritenuta accettabile. E' solo per gli etilometri usati sulla strada che non c'è nessuna ragionevole tolleranza.” Nota di Roberto Argenta AICAT
Si ha come la sensazione che questo ripetersi di sentenze assolutorie sulla base di carenze nelle verifiche tecniche o per particolare “tenuità” del fatto  o ancora la richiesta congiunta di esami del sangue (da farsi in ospedale di questi tempi...!)  lentamente porti verso un inutilizzo totale dell’etilometro. Forse c’è qualcosa da rivedere. Magari prevedere una alcolemia pari a zero alla guida potrebbe fare chiarezza. Forse... (ASAPS)

Lunedì, 09 Novembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK