Martedì 17 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/06/2004

Aree di servizio, tirata di orecchie alle strutture italiane da Eurotest 2004, un rapporto stilato dagli automobil club europei

Aree di servizio, tirata di orecchie alle strutture italiane da Eurotest 2004, un rapporto stilato dagli automobil club europei

(ASAPS) — Solo la metà delle aree di servizio italiane sono dotate di servizi sufficienti: è questo il poco soddisfacente risultato (almeno per noi italiani), di "EuroTest 2004", un’indagine stretta collaborazione con l’AIT (Alleanza Internazionale del Turismo), e della FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), che ha interessato un campione di 62 aree di servizio di dieci paesi europei. Il viaggio tra le strutture ricettive che accolgono l’utenza sui nastri d’asfalto dell’intera Unione si è snodato tra le autostrade di Slovenia, Belgio, Olanda, Svizzera, Austria, Spagna, Francia, Regno Unito, Germania e, ovviamente, Italia: per fornire parametri il più uniformi possibili, gli analisti si sono serviti di alcuni criteri di riferimento, tra i quali le necessità di una famiglia (due adulti e due bambini, di cui uno piccolo), che viaggia in auto o in camper. Ognuna delle aree di area di servizio prese in esame ha ricevuto la visita per ben due volte, da parte di diversi gruppi di ispettori, nel periodo di Pasqua, per poter prendere a campione periodi di esodo. I test hanno spulciato la sicurezza del traffico e dei parcheggi, la qualità dei manufatti e delle infrastrutture esterne, gli accessi alle strutture interne, la qualità della ristorazione, la presenza di negozi, il feedback con l’utenza ed il livello dei prezzi. Quelle italiane hanno mostrato davvero troppi limiti: solo la metà di quelle prese in considerazione hanno raggiunto voti sufficienti, nessuna di loro ha ottenuto il punteggio di "molto buono", mentre un quarto di loro è stato addirittura bocciato. L’oscar europeo dell’accoglienza in autostrada è andato all’area di servizio tedesca "Vogtland Sud", sulla A-72, mentre la peggiore è quella di Sandbach, in Inghilterra, sulla M6 Manchester-Birningham. Una curiosità: nell’area di servizio vincitrice è attivo anche uno spazio per cani e gatti, completo di ristorante e toilette. (ASAPS).
Mercoledì, 30 Giugno 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK