Giovedì 24 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Incidente a Simaxis, scontro tra moto e auto: poliziotto muore a 36 anni

“Ciao Marco, resterai sempre con noi” è il messaggio d’addio degli amici del poliziotto trentaseienne che è morto nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 7 agosto, sulla strada statale 388 a Simaxis in Sardegna. La sua moto si è scontrata con un’auto, purtroppo inutile ogni tentativo di salvargli la vita.
in foto: Marco Caria (Foto Facebook)

Un motociclista è morto in un grave incidente stradale lungo la strada statale 388 in provincia di Oristano. Il sinistro è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 7 agosto. La vittima è Marco Caria, trentasei anni, poliziotto, che ha perso la vita cadendo dalla moto e per il quale non c'è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Secondo le informazioni apprese Marco era in sella alla sua moto e stava percorrendo la strada che collega la maggiore viabilità della Sardegna con le zone più interne, come il Barigadu e il Mandrolisai. Per cause non note e ancora in corso d'accertamento, il suo veicolo a due ruote si è scontrato con un'automobile, all'altezza dell'ingresso del Comune di Simaxis, all'incrocio per l'aeroporto di Oristano-Fenosu.

L'incidente mortale sulla strada statale 388

A dare l'allarme il conducente della macchina coinvolta nell'incidente e gli automobilisti di passaggio che hanno assistito alla terribile scena. Contattato il Numero Unico delle Emergeze 112, subito si è attivata la macchina dei soccorsi. Ma per Marco, le cui consizioni di salute sono parse fin da subito fortemente compromesse, non c'è stato purtroppo nulla da fare. Inutile l'intervento del personale sanitario che, ricevuta la chiamata d'emergenza, è intervenuto prontamente sul posto, con la speranza di salvarlo. Ma è stato possibile solo constarne il decesso, sopraggiunto a causa delle gravi ferite e traumi riportati che non gli hanno purtroppo lasciato scampo. Marco è praticamente deceduto sul colpo, dopo un volo di diversi metri e l'impatto con l'asfalto.

I carabinieri indagano per accertare le responsabilità

Presenti per i rilievi scientifici i carabinieri di competenza territoriale, che hanno svolto gli accertamenti necessari al caso e che indagano per ricostruire la dinamica dell'accaduto. I militari dovranno inoltre svolgere le verifiche, per accertare eventuali responsabilità da parte dei conducenti. I veicoli coinvolti sono stati posti sotto sequestro. Terminati gli accertamenti, la salma è stata trasferita in obitorio, in attesa della celebrazione dei funerali.

Lutto e messaggi di cordoglio alla famiglia

Appresa la notizia della sua scomparsa, la comunità è in lutto per la drammatica perdita, amici, conoscenti e colleghi si sono stretti intorno al dolore della famiglia di Marco, volato in cielo troppo presto e inaspettatamente, in attesa di dargli l'ultimo saluto. Tantissimi i messaggi comparsi sulla sua bacheca Facebook: "Ciao Marco, resterai sempre con noi".

da fanpage.it

 


Condoglianze alla famiglia di Marco per questo gravissimo lutto. (ASAPS)

Lunedì, 10 Agosto 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK