Giovedì 20 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su

OMICIDIO STRADALE: MANCATA RIFORMA OCCASIONE PERSA PER DARE RISPOSTE ALLA RICHIESTA DI MAGGIORE SICUREZZA STRADALE IN ITALIA

Apprendiamo che slitta la presentazione di un disegno di legge che vada a modificare alcuni aspetti della legge nr. 41/2016 in materia di lesioni personali ed omicidio stradale perché" l'intervento non è certo una priorità" per il Governo. Come addetti ai lavori ne prendiamo atto ma non possiamo certo sottacere l'assoluta necessità di intervenire, anche con provvedimenti d'urgenza, sul fenomeno della distrazione alla guida, visto che proprio questo comportamento avrebbe potuto diventare aggravante specifica nei due reati introdotti nel marzo 2016. Purtroppo il vertice di maggioranza lunedì 20 luglio ha deciso di rinviare ogni esame in materia.

Attendiamo i dati Aci-Istat dell'anno 2019 in materia di sinistri stradali mortali e con feriti che proprio questa settimana verranno divulgati, ma la" sbornia del terzo millennio" come la definisce l’ASAPS, dell'uso compulsivo alla guida dei cellulari e smartphone, specie come messaggistica istantanea, che fa togliere lo sguardo dalla strada, ci preoccupa e anche molto, come ribadito da almeno 5 anni. Le varie proposte di legge attualmente in Commissione Trasporti alla Camera, che prevedono la sospensione della patente alla prima violazione, ormai non saranno approvate in tempi rapidi e ci chiediamo quali saranno le iniziative del Governo e del Parlamento per invertire un trend, che dopo il lockdown derivato dall'emergenza Covid19, è tornato a crescere in modo esponenziale. Servono perciò provvedimenti urgenti e servono subito perché l'ultima grande riforma del codice della strada è del 2010, peccato che manchino una decina di decreti attuativi e che l'obiettivo 2020 in ambito europeo della riduzione di morti e incidenti del 50%, l'Italia non lo raggiungerà. E su questo fronte non possiamo certo chiedere aiuto agli altri stati membri dell'Unione Europea perché dipende solo dai comportamenti degli utenti sulla strada. A quando una vera nuova riforma delle norme che guardi ai reali pericoli sulla strada? (ASAPS)

 


Contrordine riforma Omicidio stradale. Rinviata. (ASAPS)

Giovedì, 23 Luglio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK