Giovedì 03 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sbirri Pikkiati 10/07/2020

Monza, agente della polizia locale aggredito con un grosso masso: ha una prognosi di 20 giorni

Un agente della polizia locale di Monza è stato aggredito da un giovane nei pressi della stazione ferroviaria del capoluogo di provincia lombardo. Durante un normale controllo di routine, l’agente aveva invitato un gruppetto di ragazzi a mantenere il distanziamento sociale quando uno di loro gli ha lanciato una pietra, replicando il gesto anche durante l’inseguimento che ne è scaturito.

Stava effettuando un normale controllo insieme ad un collega nei pressi della stazione ferroviaria di Monza quando, dopo aver invitato alcuni giovani di origine straniera a mantenere il distanziamento sociale, è stato aggredito con il lancio di sassi.

Agente colpito tre volte dal lancio di pietre

Un agente della polizia locale di Monza è stato colpito quindi all'addome e al polpaccio. Subito, è iniziato "l'inseguimento" al giovane aggressore che, durante la fuga, ha trovato il tempo per scagliare un'altra pietra in direzione dei vigili, colpendo nuovamente l'agente alla schiena. Solo l'intervento di altre due pattuglie ha concesso agli agenti di bloccare il giovane che è stato successivamente denunciato. Dopo il fermo, sono stati prestati i soccorsi all'agente ferito che è stato portato all'ospedale San Gerardo di Monza dal quale è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni.

Uomo non si ferma a posto di blocco e sperona auto carabinieri

Sempre a Monza, qualche giorno fa è stato fermato un uomo di 33 anni a seguito di un lungo inseguimento dopo che aveva forzato un posto di blocco dei carabinieri. Il 33enne ha speronato l'auto dei militari concludendo la sua fuga a piedi per una strada provinciale. Secondo quanto ricostruito, i carabinieri gli hanno intimato l'alt in via Aliprandi. Il conducente però non ha dato seguito all'imposizione delle forze dell'ordine fuggendo a bordo della sua Renault Clio. Con lui, in auto, c'erano altri due ragazzi dichiarati successivamente estranei alla vicenda. Una volta fermato lungo la strada provinciale 2, ha aggredito i militari con dei calci, uno dei quali ha colpito il ginocchio di un carabiniere.

da fanpage.it

 

>Osservatorio ASAPS Sbirri Pikkiati 2019
2.682 le aggressioni fisiche  agli agenti sulle strade (+1,4%), più di 7 al giorno, una ogni 3 ore e mezzo
Il 48,3% le aggressioni causate da stranieri, in aumento gli ubriachi al 31,8%, il 15,2% degli attacchi portati con armi proprie o improprie


 Inaudito. (ASAPS)

Venerdì, 10 Luglio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK