Martedì 07 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su

OSSERVATORIO PEDONI: IN TRE GIORNI SUPERATO IL NUMERO DI PEDONI MORTI AD APRILE: SEI VITTIME CONTRO I CINQUE DEL MESE PRIMA

Non conosce pause il fenomeno dei decessi di pedoni sulle strade italiane, spesso investiti e uccisi sulle strisce pedonali, luoghi in cui dovrebbero essere maggiormente tutelati. Sei decessi tra il 20 e 22 maggio, con una escalation che non si vedeva da mesi. E' preoccupante il dato, secondo l'Osservatorio pedoni dell'ASAPS, che sono stati ben sei le vittime in tre giorni, quando ad aprile furono in tutta Italia cinque. Inaccettabile un ritorno all'anarchia sulle strade italiane, con vittime giovani, come la diciannovenne di Lecco, e anziane, come l'82enne di Moena (Trento). Si torna a morire nelle grandi città come Milano e Roma ma anche a Modena, Lecco, Scaldaferro (VI) e Moena (TN).Sono 96 i pedoni secondo il nostro Osservatorio che dall'inizio dell'anno hanno perso la vita, in netto calo rispetto al 2018 (ultimi dati certificati da ACI e Istat), 46 a gennio, 23 a febbraio, 12 a marzo, 5 ad aprile e finora 10 a maggio. (ASAPS)


 Tornano i picchi della mortalità anche per i pedoni. (ASAPS)

 

 

Raccolta fondi targata Fondazione ASAPS
Noi ci siamo, e tu?

 

Lunedì, 25 Maggio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK