Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

di Gianluca Fazzolari* e Franco Tiberi**
Accompagnatori a bordo dei mezzi di soccorso sanitario
Cosa dicono le norme?

Il caso in esame è quello derivante dal quesito se è possibile, per l’autista soccorritore, trasportare su autoambulanza accompagnatori della persona inferma o infortunata. Così a primo acchito, senza andare a documentarci, la prima risposta di “cuore” che si potrebbe fornire è: assolutamente sì, ma dipende da chi è l’infermo o l’infortunato!; nella misura in cui ci si potrebbe imbattere in frangenti in cui sia richiesta la presenza di un accompagnatore per contingenti situazioni quali, a titolo di puro esempio: bambini in tenera età, minori degli anni 18, persone con deficit cognitivi, ma anche in situazioni inverse in cui l’accompagnatore appartenga ad una delle fattispecie citate e non sia possibile affidarlo a terzi. Tuttavia la questione non è del tutto semplice, sia dal punto di vista formale che sostanziale, si pensi ad esempio alle conseguenze in caso di incidente stradale…

>Leggi l'articolo

 

da il Centauro n. 228


Il chiarimento di alcuni dubbi nel delicato settore del trasporto di malati o feriti a bordo di mezzi di soccorso. La questione accompagnatori in un articolo di Gianluca Fazzolari e Franco Tiberi per il Centauro (ASAPS)

Venerdì, 17 Aprile 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK