Mercoledì 03 Giugno 2020
area riservata
ASAPS.it su
Singoli Quesiti 20/03/2020

Accesso preesistente senza autorizzazione  di un condominio con tre proprietari, rappresentato da un amministratore: nell’ipotesi di violazione, chi è l'obbligato in solido?

Foto di repertorio dalla rete

Oggetto: Art. 22 comma 11 (omessa regolarizzazione di accesso preesistente non autorizzato). Buongiorno, vi chiedo un parere, circa la corretta menzione sul verbale di contestazione del C.d.S., riguardo la violazione dell'Art. 22 comma 11 (omessa regolarizzazione di accesso preesistente non autorizzato). Il caso riguarda un accesso preesistente senza autorizzazione, di un condominio con tre proprietari, rappresentato da un amministratore; contestando la violazione all'amministratore, chi bisogna riportare nello spazio riservato all'obbligato in solido? Inoltre, quale può essere la frequenza delle contestazioni delle infrazioni alla violazione dello stesso articolo, nel caso si reiterasse anche nei giorni seguenti? Per chi non si dovesse attenere alla sanzione accessoria del ripristino dello stato dei luoghi, quale sanzione bisognerebbe applicare e in quali tempi? E' prevista una sanzione per un cartello di passo carraio collocato male e in modo poco o per niente visibile? Se posto su un cancello elettrico che rimane sempre aperto e quindi non visibile, è sanzionabile il proprietario dell'autorizzazione? Vi sarei infinitamente grato per una vostra opinione in merito. Grazie, saluti.

email-Castenaso (Bo)

***

(ASAPS) Nello spazio del trasgressore
IL CONDOMINIO COL PROPRIO CODICE FISCALE
Nella persona dell’amministratore
Pertanto trasgressore non è l’amministratore, ma il condominio.
Obbligato in solido medesimo. (ASAPS)

Venerdì, 20 Marzo 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK