Mercoledì 27 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 11/02/2020

Fugge al posto di blocco, spacciatore arrestato. Gamba fratturata per un carabiniere

E' accaduto sabato sera tra Fiorano e Sassuolo. Il nordafricano è stato bloccato sulla Circonvallazione e trovato in possesso di un etto e mezzo di coaina

Intorno alle ore 19, durante un posto di controllo nel centro di  Fiorano Modenese, i Carabinieri hanno imposto l’alt al conducente di una Toyota Yaris, che anziché arrestare la marcia, con manovre e sorpassi azzardati, si è dato alla fuga. I militari si sono subito posti all’inseguimento che è durato circa cinque minuti, fino alla Circovallazione Nordes di Sassuolo. Qui il fuggitivo ha incontrato traffico ed ha deciso di scendere al volo dall'auto - abbandonata pericolosamente su un'aiuola all'imbocco di una rotatoria - e di proseguire a piedi.

Gli uomini dell'Arma lo hanno inseguito di corsa e raggiunto, riuscendo poi ad immobilizzarlo dopo una violenta colluttazione con calci e pugni

A seguito della perquisizione personale è stata rinvenuta una busta all’interno della quale vi erano 103 dosi di sostanza stupefacente. poi rivelatasi cocaina, per un peso complessivo di 149 grammi, oltre a 980 euro sequestrati poiché ritenuti provento dell'attività delittuosa. Con ogni proabilità la droga era destinata alla movida del sabato sera.

Il cittadino tunisino è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Modena. Dovà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiali e guida senza patente.

>VIDEO

Il capo servizio della pattuglia, l'appuntato scelto Rocchino Rosamilia, nelle concitate fasi di bloccaggio dello straniero ha riportato la frattura dell’omero, con prognosi di giorni 30. Il militare, effettivo alla Stazione di Fiorano Modenese, non appena dimesso dall’ospedale, ha ricevuto la telefonata di vicinanza, solidarietà ed augurio di pronta guarigione del Comandante Provinciale col. Marco Pucciatti e del Comandante della Compagnia di Sassuolo Magg. Camillo Meo.

da modenatoday.it


Gli è andata male.
“Gli uomini dell'Arma lo hanno inseguito di corsa e raggiunto, riuscendo poi ad immobilizzarlo dopo una violenta colluttazione con calci e pugni“. (ASAPS)

Martedì, 11 Febbraio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK