Venerdì 21 Febbraio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 24/01/2020

Guida in stato di ebbrezza: polizia e Dallara insieme per la prevenzione

Si è dimostrato che anche un campione del mondo - Miki Biasion - dopo aver bevuto qualche birra di troppo, perde la capacità di controllare l'auto e mette in serio pericolo l'incolumità di tutti

La Polizia di Stato, insieme alla Dallara, ha organizzato una giornata di sensibilizzazione per la prevenzione alla guida in stato di ebbrezza o a seguito di consumo di sostanze stupefacenti. La giornata è stata organizzata all'autodromo Riccardo Paletti, con la partecipazione della polizia Stradale e del campione del mondo di Rally, nel 1988 e 1989 sulla Lancia Delta integrale, Miki Biasion. La sessione in pista è stata un pò speciale, infatti, si è dimostrato che anche un campione del mondo, dopo aver bevuto qualche birra di troppo, perde la capacità di controllare l'auto e mette in serio pericolo l'incolumità altrui, in questo caso, però, di semplici birilli. Tutto è stato fatto nella massima sicurezza, con la presenza di medici e della Polizia Stradale. La finalità è quella di dimostrare che dopo l'assunzione di alcol, anche i migliori piloti, creano grande pericolo per loro stessi e per gli altri. La polizia ringrazia l'Ingegner Dallara per la grandissima collaborazione
dimostrata.

da parmatoday.it


Per quelli che dicono a me un po’ di alcol non fa niente anche se guido. “La giornata è stata organizzata all'autodromo con la partecipazione della Polizia Stradale e del campione del mondo di Rally, nel 1988 e 1989 sulla Lancia Delta integrale, Miki Biasion. La sessione in pista è stata un po’ speciale, infatti, si è dimostrato che anche un campione del mondo, dopo aver bevuto qualche birra di troppo, perde la capacità di controllare l'auto e mette in serio pericolo l'incolumità altrui, in questo caso, però, di semplici birilli. (ASAPS)

Venerdì, 24 Gennaio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK