Domenica 24 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 17/01/2020

Fuga in A4 da Palazzolo a Bergamo
Urtano 2 auto a Colognola e si schiantano

Inseguimento lungo 25 chilometri: gettano la refurtiva in corsa. A Colognola l’impatto con due vetture e lo schianto. Una donna di 35 anni sotto choc

Un inseguimento lungo 25 chilometri da Palazzolo a Bergamo e finito con uno schianto dell’auto dei fuggitivi a Colognola, poco dopo l’ingresso nel rondò. Tutto è cominciato nella tarda mattinata di giovedì 16 gennaio a Palazzolo quando la Polizia locale ha intimato l’alt a una vettura con tre persone (un uomo, una donna e un ragazzo di 17 anni) a bordo per un controllo: l’auto non ha rispettato l’alt e si è data alla fuga. Ha imboccato l’A4 in direzione Bergamo inseguita dalla Locale che nel frattempo ha allertato anche la Polizia Stradale di Treviglio e poi di Seriate. Braccati dalle auto delle Forze dell’ordine i fuggitivi si sono liberati della refurtiva, valigie e trapani, forse provento di un furto e hanno proseguito la loro corsa verso Bergamo.

>Foto e video

Usciti dall’A4 al casello di Bergamo hanno urtato un paio di vetture che transitavano intorno alle 13 nei pressi del rondò di Colognola. A quel punto i malviventi hanno perso il controllo del mezzo e si sono schiantati in piazza Emanuele Filiberto, lo hanno abbandonato e si sono dati alla fuga a piedi. La Polizia ha poi fermato i tre fuggitivi. L’uomo e la donna si trovano in carcere a Bergamo, il giovane nel carcere minorile di Brescia. Devono rispondere di rapina (perpetrata poco prima a Urago d’Oglio), resistenza, omissione di soccorso e guida senza patente.

Una donna di 35 anni a bordo di una delle auto urtate è stata soccorsa dalla Croce Rossa di Bergamo per alcune lievi ferite e lo choc dovuto all’impatto improvviso.

da ecodibergamo.it


Grande rischio per gli automobilisti in transito.  Inseguimento lungo 25 chilometri: gettano la refurtiva in corsa. A Colognola l’impatto con due vetture e lo schianto. Una donna di 35 anni sotto choc. (ASAPS)

Venerdì, 17 Gennaio 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK