Venerdì 14 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/12/2019

Ormai si ruba di tutto: arrestati tre ladri di guard rail

La sottrazione delle barriere di contenimento comporta un grosso rischio per la sicurezza stradale. Tre uomini arrestati dai carabinieri a Melfi, in provincia di Potenza

Non solo rame: anche il ferro dei guard rail diventa bersaglio dei ladri. Tre uomini sono stati arrestati dai carabinieri a Melfi, in provincia di Potenza, per furto aggravato in concorso, in flagranza di reato, dopo aver rubato sessanta metri di guard rail. Gli uomini, della provincia di Potenza, sono stati fermati lungo la strada provinciale 401, dai militari di pattuglia che hanno notato un motocarro Piaggio Ape che trasportava sul cassone lunghe barre in ferro ed era scortato da due autovetture, una Volkswagen Golf che lo precedeva ed una Fiat Grande Punto che lo seguiva.

Melfi, Potenza: arrestati tre ladri di guard rail

A bordo dell'Ape sono state trovate tredici barre in ferro, di lunghezza variabile dai due ai cinque metri, corrispondenti a ''corrimano passante per guard rail'' che il conducente, un 43enne di Melfi, ha ammesso di avere appena trafugato lungo la provinciale. Infatti, a poche centinaia di metri di distanza, è stato individuato il guard-rail danneggiato, privo del corrimano per circa sessanta metri. Nelle vetture dei complici, inoltre, sono stati rinvenuti guanti da lavoro, un avvitatore a batteria, chiavi a bussola e torce, vale a dire il materiale utilizzato per smontare le barre in ferro.

L'autocarro, fra l'altro sprovvisto di copertura assicurativa, e il materiale utilizzato per commettere il furto sono stati sottoposti a sequestro. La refurtiva recuperata, per un valore stimato di circa 10mila euro, è stata restituita alla Provincia di Potenza. La sottrazione delle barriere di contenimento comporta un grosso rischio per la sicurezza stradale

da today.it


Se va avanti così presto rubano anche le gallerie. (ASAPS)


Martedì, 31 Dicembre 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK