Giovedì 23 Gennaio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Pavia, condannato in primo grado a due anni e otto mesi il 35enne che investì il piccolo Mattia

Il tribunale di Pavia ha emesso la condanna in primo grado nei confronti del 35enne ritenuto responsabile della morte di Mattia Convertini, il bambino che ha perso la vita in seguito a un incidente stradale avvenuto a San Genesio ed Uniti l’11 gennaio 2018. La condanna in primo grado inflitta all’automobilista è di due anni e otto mesi di reclusione oltre a mezzo milione di euro di provvisionale per omicidio stradale
Il piccolo Mattia Convertini

È arrivato nella giornata di ieri mercoledì 4 dicembre il verdetto della sentenza di primo grado del processo sulla morte di Mattia Convertini, il bambino investito e ucciso l'11 gennaio scorso a San Genesio ed Uniti, nel pavese. L'automobilista 35enne ritenuto responsabile dell'accaduto è stato condannato a due anni e otto mesi di reclusione, più mezzo milione di euro di provvisionale per omicidio stradale. L'imputato aveva scelto il rito abbreviato come tipologia di giudizio, un fattore che ha determinato il verdetto della sentenza del Tribunale di Pavia, considerando che il rito abbreviato prevede uno sconto di un terzo della pena in caso di condanna. I giudici hanno considerato anche alcune attenuanti, come la non esclusività nell'aver compiuto il reato, per il quale sono state infatti indagate anche altre persone, come il conducente dello scuolabus su cui si trovava Mattia poco prima di essere investito.

La dinamica della tragica morte
L'11 gennaio 2018 sembrava essere una giornata come le altre per Mattia Conventini, che stava rientrando a casa dopo la scuola a bordo dell'autobus che ogni giorno lo lasciava alla fermata della frazione Ponte Carate di San Genesio. Poi il fatale incidente nel quale il bambino è rimasto ucciso: un uomo di 35 anni a bordo di una Dacia lo investe mentre sta attraversando le strisce pedonali. Un impatto violentissimo che sbalza Mattia a quasi 10 metri di distanza dal punto in cui è avvenuto lo scontro. Il bambino viene trasportato d'urgenza all'ospedale San Matteo di Pavia, ma per lui non c'è stato nulla da fare, i medici non sono riusciti nell'intento di salvarlo, dichiarandone ufficialmente il decesso venerdì 12 gennaio 2018.

Il processo parallelo
Per fare chiarezza sulla morte del piccolo Mattia Convertini è in corso anche un altro processo, sempre a Pavia, che vede sul banco degli imputati il conducente dello scuolabus su cui viaggiava il bambino prima di scendere alla fermata stabilita. Una vicenda sulla quale ancora si attendono diversi risvolti conseguentemente alle future sentenze del tribunale di Pavia.

da fanpage.it



Un classico caso in cui “la non esclusiva responsabilità” e in più il patteggiamento dell’imputato hanno portato ad una pena veramente mite. Forse troppo. Il bambino stava attraversando sulle strisce pedonali. (ASAPS)

Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK