Giovedì 14 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 22/10/2019

Il papà viene investito dal pirata, il figlio gli resta accanto sotto choc

Stava attraversando la strada con il figlio ed è stato investito da un’auto pirata. L’incidente, che per fortuna non ha avuto gravi ripercussioni per il papà e il bimbo che stavano attraversando via Roma, in pieno centro a Bellizzi, è accaduto sabato sera e ha scosso i passanti che hanno soccorso i pedoni. Su Facebook, in tanti hanno commentato l’episodio. L’automobilista che ha travolto i due pedoni non si è fermato e ora rischia la denuncia per omissione di soccorso.

Un tranquillo sabato sera per un giovane papà e suo figlio, rimasto terrorizzato, stava per trasformarsi in tragedia. Il giovane dopo essere stato investito dall’auto è rimasto immobile sull’asfalto fin quando qualche passante si è avvicinato per soccorrerlo. Vicino al papà steso per strada, fortunatamente non ferito gravemente, il figlio di pochi anni che non si è mosso. Il piccolo era impaurito, terrorizzato. Lo sguardo fermo sul padre che a sua volta rincuorava il bimbo ma non poteva muoversi. I passanti si sono accorti dell’uomo e il figlio sull’asfalto e per comprendere cosa era accaduto si sono avvicinati a loro. Qualcuno ha assistito all’incidente e avrebbe notato anche l’auto che ha travolto i due pedoni e poi si è allontanata condotta da un uomo. Un pirata della strada che non si è fermato per soccorre le persone investite e ha preferito fuggire via.

da ilmattino.it


Una scena agghiacciante: “Il piccolo era impaurito, terrorizzato. Lo sguardo fermo sul padre che a sua volta rincuorava il bimbo ma non poteva muoversi. I passanti si sono accorti dell’uomo e il figlio sull’asfalto e per comprendere cosa era accaduto si sono avvicinati a loro. Qualcuno ha assistito all’incidente e avrebbe notato anche l’auto che ha travolto”. Il vigliacco se ne era già andato. Speriamo proprio che venga identificato! (ASAPS)

Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK