Domenica 31 Maggio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

E' accaduto nella tarda serata di ieri in una zona periferica della città volsca. I due agenti in servizio presso il Commissariato, come confermato dalla Questura, sarebbe stati insultati e malmenati da due rom. Uno è stato arrestato

Insultati e picchiati durante un posto di blocco per aver chiesto di mostrare loro la polizza assicurativa. E' quanto accaduto nella tarda serata di ieri a Sora dove si è verificato il gravissimo episodio. Due agenti in servizio presso il commissariato di Sora sono stati malmenati mentre controllavano i documenti di due soggetti, residenti in città.

L'aggressione in una zona periferica della città

E' successo in una zona periferica della cittadina volsca dove l'equipaggio stava effettuando un posto di blocco. I dettagli dell'aggressione non sono stati resi noti ma i due poliziotti sono stati trasportati presso l'ospedale 'Santissima Trinità' dove sono stati medicati. Hanno avuto una prognosi di dieci giorni. I due aggressori, un quarantenne e un 17enne sono stati fermati e condotti in commissariato. Qualche anno fa, sempre a Sora, e sempre durante un posto di blocco, due agenti vennero aggrediti dai componenti di una famiglia rom residente in città.

Aggiornamento delle 9.05

Un pregiudicato di etnia rom E.D.S è stato arrestato su disposizione del magistrato della Procura di Cassino, Chiara D'Orefice, per l'aggressione ai due poliziotti del commissariato di Sora. Il minore che era in sua compagnia è stato invece denunciato alla Procura competente per oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.
 

Angela Nicoletti
da frosinonetoday.it



Osservatorio ASAPS Sbirri Pikkiati 2018
2.646 le aggressioni fisiche  agli agenti sulle strade, più di 7 al giorno, una ogni 3 ore e mezzo
Il 47,8% causate da stranieri, il 28,1% da ubriachi, il 15% con armi proprie o improprie


Ancora violenza assurda contro le divise. (ASAPS)

Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK