Sabato 12 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 16/08/2004

REGGIO CALABRIA, MILANO, BOLOGNA E ROMA: SCELTE DAL MINISTERO PER LA SICUREZZA STRADALE PER IL BILANCIO ALLA CONSULTA, DI CUI ASAPS FA PARTE

REGGIO CALABRIA, MILANO, BOLOGNA E ROMA: SCELTE DAL MINISTERO PER LA SICUREZZA STRADALE PER IL BILANCIO ALLA CONSULTA, DI CUI ASAPS FA PARTE

(ASAPS) – Le province di Reggio Calabria,  Milano, Bologna e Roma, sono state scelte dal Ministero delle Infrastrutture per fare il punto sulle rispettive esperienze acquisite in materia di sicurezza stradale ai più qualificati esperti nazionali, tra cui il presidente della Consulta nazionale sicurezza stradale. Particolarmente interessante il lavoro della provincia calabrese, nel cui territorio è in atto ormai da due anni un progetto pilota che prevede il monitoraggio delle pavimentazioni stradali e la creazione di una banca dati dedicata che ha permesso la definizione delle priorità e la redazione di un piano di intervento, nell’ottica di una programmazione della manutenzione. “Dopo l’ottimo successo del finanziamento del progetto presentato nei mesi scorsi, arrivato tra i primi in Italia – ha detto alla stampa Alessandro Cannatà, assessore regionale alla viabilità – il Ministero delle Infrastrutture ha riconfermato, se ce ne fosse stato bisogno, le indiscusse capacità di lavoro dei tecnici della Provincia. In totale sinergia con le indicazioni sugli obiettivi amministrativi stanno creando nel nostro territorio veri punti di eccellenza nel campo della sicurezza stradale. Poter sedere al tavolo nazionale insieme a Province come Milano, Bologna e Roma, che ormai da decenni sono il punto di riferimento nazionale per la realizzazione delle best praticies, ed essere a loro equiparati per l’efficacia e l’efficienza delle azioni amministrative in tema di sicurezza stradale, è un motivo di vanto e di orgoglio, che ci indica la strada non solo in questo tema specifico, ma anche per la miglior gestione possibile della cosa pubblica”. (ASAPS)

 

Lunedì, 16 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK