Mercoledì 20 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 18/08/2004

Grave lutto al Distaccamento di Riva del Garda (TN). - L’ASSISTENTE CAPO OSCAR BELLINI HA PERSO LA VITA IN UN INCIDENTE CON LA SUA MOTO AL RIENTRO DAL SERVIZIO DI PATTUGLIA. OSCAR POLIZIOTTO E CAMPIONE DI MOTOCICLISMO, AVEVA VINTO IL CAMPIONATO MONDIALE DELLE POLIZIE E IL CAMPIONATO NAZIONALE HONDA 500 E HORNET 600.

Grave lutto al Distaccamento di Riva del Garda (TN).

L’ASSISTENTE CAPO OSCAR BELLINI HA PERSO LA VITA IN UN INCIDENTE CON LA SUA MOTO AL RIENTRO DAL SERVIZIO DI PATTUGLIA.

OSCAR POLIZIOTTO E  CAMPIONE DI MOTOCICLISMO,  AVEVA VINTO IL CAMPIONATO MONDIALE DELLE POLIZIE E IL CAMPIONATO NAZIONALE HONDA 500 E HORNET 600.


Oscar Bellini durante la partecipazione alla gara Hornet 600 del 2001

Oscar Bellini, 41 anni, Assistente Capo del Distaccamento Polizia Stradale di Riva del Garda, ha perso la vita nella notte del 14 agosto, mentre con la sua moto stava facendo rientro a casa verso le 3 di notte, dopo aver svolto il suo servizio di pattuglia con orario 19/01 e aver protratto il turno.

Oscar, che lascia la moglie e due bimbi di 6 e 10 anni, aveva la moto nel sangue, tanto da essere un vero campione anche su pista, dove aveva vinto il campionato italiano Honda 500 e il campionato italiano Hornet 600 del 2001.

Bellini aveva vinto anche  il campionato mondiale di motociclismo delle polizie nel 1994 in Francia e aveva fatto parte delle Fiamme Oro, ma era anche un vero Centauro della Specialità con una passione incredibile per il suo lavoro e per la Polizia Stradale. Al poliziotto-campione il Centauro aveva dedicato un articolo a tutta pagina nel giugno del 2002 dal titolo "Oscar Bellini, il poliziotto volante", che riproponiamo a seguire.

Disponibilissimo con tutti, Oscar aveva le mani d’oro anche nella meccanica  e motoristica nella quale riusciva a fare miracoli.

Su Riva del Garda, dal Comandante Isp. Capo Salvatore Mamone, al nostro referente Asaps Alberto Righi, a tutti i colleghi di Oscar,  è scesa la totale costernazione.

L’ASAPS  si stringe al dolore della famiglia e di tutto il Reparto.

 

Mercoledì, 18 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK