Domenica 24 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 18/08/2004

Campagna della Croce Rossa Italiana per la Sicurezza Stradale 2004


Campagna della Croce Rossa Italiana per la Sicurezza Stradale 2004


Sicurezza Stradale

E’ un’iniziativa organizzata dalla Croce Rossa Italiana e sostenuta da BP Italia, filiale italiana del secondo gruppo mondiale dell’energia, e Castrol, divisione di BP per i lubrificanti, con il fine di sensibilizzare i cittadini ad un comportamento prudente durante la guida degli autoveicoli e alla diffusione delle norme per un corretto primo soccorso in caso di incidente.
Il progetto è co-finanziato dalla Unione Europea. 26 sono le Società Nazionali della Croce Rossa che hanno aderito alla divulgazione della Campagna in oggetto, a cui la Croce Rossa Italiana partecipa per la seconda volta. La Campagna rivolge quest’anno un’attenzione particolare ai bambini di età compresa tra i 7 e gli 11 anni.

 

Obbiettivi

In quanto pedoni, ciclisti e passeggeri in autovetture i bambini sono considerati comunque “utenti“ della strada, ma la loro scarsa conoscenza delle norme di sicurezza li rende doppiamente esposti ai pericoli. La Campagna ha quindi come scopo:
• Indicare ai bambini, attraverso attività ludiche, quali sono i maggiori pericoli della strada.
• Insegnare loro i modi per prevenirli e per chiedere aiuto in situazioni di emergenza.
• Sensibilizzare gli adulti sui temi della sicurezza stradale così che, interagendo con i bambini, continuino poi ad informarli ed educarli sul comportamento da tenere quando si è in strada.

Perché la Croce Rossa

Da sempre la Croce Rossa riveste un ruolo di primo piano in tutte quelle attività che riguardano l’informazione sulla sicurezza stradale e primo soccorso. L’Unione europea ha quindi scelto la Croce Rossa come veicolo per diffondere la Campagna in quanto dotata di strutture e di risorse umane in grado di divulgare il messaggio in modo capillare. La sua capacità di mobilitazione e di penetrazione le permette di svolgere una completa opera di formazione e informazione, affinché i messaggi comunicati vengano interiorizzati e si traducano in un diverso comportamento nella guida e nelle situazioni di emergenza.

Perché BP (Castrol divisione di BP)

BP si propone come riferimento globale nella società anche in termini di sicurezza. Da sempre BP ha investito nella formazione dei propri dipendenti, invitandoli ad un comportamento esemplare in termini di sicurezza e nel caso specifico della sicurezza stradale. Tale comportamento è uno dei parametri di valutazione dei dipendenti, per la carriera. La scelta è stata facilitata inoltre da un rapporto storico a livello internazionale tra BP e Croce Rossa, che da anni collaborano in varie iniziative, tra cui quella dell’11 settembre.

La Campagna 2004

La Campagna “ Hai una sola vita…sii prudente” si svolgerà dal 23 aprile al 10 maggio e coinvolgerà numerose località italiane. Tre sono i protagonisti della Campagna: Turbo, Tag e Tina, simpatici gattini che cercheranno di coinvolgere ed educare i bambini attraverso giochi e attività di gruppo volte a farli riflettere sui temi della sicurezza stradale. A lanciare il messaggio principale sono proprio i tre gatti che, pur avendo nove vite, insegnano all’uomo ad assumere comportamenti giudiziosi per salvaguardare la propria, unica e preziosa. La Campagna si avvale del contributo dei volontari della C.R.I, alcuni dei quali in qualità di truccatori giocheranno con il pubblico delle manifestazioni riproducendo sui presenti ferite ed escoriazioni, simulando nelle piazze e nelle strade situazioni di pericolo. Verranno così introdotti in modo coinvolgente e scherzoso i temi “incidente” e “primo soccorso”.

Negli spazi allestiti per i bambini saranno distribuiti disegni da colorare e gadgets, verranno proiettati video informativi e saranno presenti postazioni con computer per giochi interattivi. Tutte le attività sono pensate in maniera tale da educare alla prevenzione degli incidenti, a comportamenti sicuri per sé e per gli altri e alla capacità di intervento in caso di incidente. Le regole dei giochi devono diventare i gesti della sicurezza. I bambini dovranno imparare a:

1. usare sempre il casco in bicicletta;
2. essere sempre visibili in strada;
3. attraversare la strada dove c’è il semaforo o le strisce pedonali;
4. allacciare sempre le cinture di sicurezza;
5. non giocare dove ci sono le macchine, ma trovare un posto sicuro;
6. attraversare la strada guardando a sinistra, a destra e poi di nuovo a sinistra;
7. chiamare se c’è un incidente il 118 per i soccorsi;
8. imparare il primo soccorso.


Fonte: www.cri.it

Mercoledì, 18 Agosto 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK