Lunedì 23 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

di Riccardo Matesic*
Quel pericolo invisibile nascosto nelle nostre abitudini

Riflessioni di un motociclista istruttore di guida sicura, che va esce in strada con altri motociclisti e ogni volta si rende conto che i pericoli “invisibili” e quelli sottovalutati sono i più subdoli e insidiosi. Come combatterli?

La signora davanti a me procede a zigzag con l’auto. Sta leggendo un messaggio sul telefono.
Lo vedo distintamente da dietro. Siamo su una strada con molte curve strette e molto traffico.
Spaventa vederla guidare così da dietro, ma bisogna dire che mette in mostra una certa abilità nel gestire volante e telefono assieme. A modo suo è una forma di specializzazione.
Poco avanti troviamo la fila ferma, mi affianco, ha il finestrino aperto, e le dico che sta rischiando per se stessa e per gli altri. Mi risponde maleducatamente di farmi i fatti miei, perché lei “sa guidare”. Me ne vado sconsolato...

>LEGGI L'ARTICOLO

da il Centauro n. 222


Da il Centauro 222 – Luglio/agosto 2019. (ASAPS)

 

Lunedì, 19 Agosto 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK